Dalla Francia all’Italia, il risultato non cambia: Giorgia Bronzini ancora prima

12 Settembre 2013

20130912-184303.jpg

Sarà ricordata come la miglior stagione assoluta di Giorgia Bronzini: con il successo ottenuto oggi, in occasione della prima tappa del Giro di Toscana, fanno diciassette vittorie complessive. Numeri che faranno rabbrividire i più scaramantici, ma che non dovrebbero rappresentare un problema per la campionessa piacentina che sembra vivere un momento magico. Dopo l’interminabile serie di arrivi a braccia alzate nelle più prestigiose classiche corse in Francia nelle scorse settimane, la Bronzini prende ora parte alla competizione toscana con il chiaro intento di arrivare al top della condizione all’appuntamento più atteso. Proprio a Firenze, sabato 28 settembre, l’ex campionessa del Mondo su strada e su pista, proverà un nuovo assalto all’iride. Nemmeno a dirlo, sarà l’attuale regina del ciclismo femminile, Marianne Vos, la vera rivale sulla strada di Giorgia che però, oggi, ha fornito segnali piuttosto chiari. La piacentina, dopo una tappa durissima, i 126 chilometri da Bottegone a Massa e quattro ascese assai ripide, ha avuto la forza di piazzare la classica zampata da fuoriclasse al traguardo: beffate la sempre più intraprendente Rossella Ratto e proprio la campionessa olandese. L’urlo di battaglia di Giorgia Bronzini risuona forte e chiaro all’interno del gruppo.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà