Piacenza

Pro Piacenza, purtroppo…si torna al Siboni. Domani si decide per Carminati

23 ottobre 2013


Il Pro Piacenza, suo malgrado, torna al Siboni e, domenica prossima alle 14.30, ospiterà il Seregno. Ebbene sì, i ragazzi di Arnaldo Franzini, fino a questo punto del torneo, si sono rivelati squadra da trasferta e proprio lontano dalle mura amiche, hanno costruito il loro tesoretto.
Dei 17 punti conquistati da Matteassi e soci, 12 arrivano da sfide
esterne. Un percorso netto sorprendente, con quattro vittorie su
quattro gare disputate fuori casa, impreziosite dal clamoroso blitz di Ponte San Pietro. E non si tratta certo di casualità: la rapidità di Franchi e Delfanti, la capacità di trasformare in via immediata azionida difensive a offensive di un Cazzamalli sempre più leader del
centrocampo, sono le vere armi idella più immediata inseguitrice
dellla Pro Sesto capolista.
Domenica, quasi sicuramente non ci sarà Jacopo Silva, che sta smaltendo i postumi di un fastidioso problema muscolare che lo costringe in infermeria da un paio di settimane. E si tratta di un vero guaio, visto che il suo possibile sostituto, il jolly per tutte le stagioni Jakimovski è stato appiedato dal giudice sportivo per un turno. Domani invece si deciderà il destino di Simone Carminati: l’ex
Prato è in prova da alcuni giorni e potrebbe essere l’uomo chiamato a colmare il gap sulla corsia mancina. Franzini scioglierà le riserve al termine della seduta di allenamento di domani.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE