Piacenza

Piacenza Calcio, Arena è il “figliol prodigo” in attesa di bomber Amodeo

12 novembre 2013

20131112-175949.jpg

Marco Arena é stato reintegrato dal Piacenza Calcio. Vietato però pensare ad una sorta di parabola del figliol prodigo per il bomber lodigiano posto ai margini della squadra dopo l’espulsione di Gozzano. Per il centravanti la cessione nel corso del mercato di dicembre è pressochè certa: l’attualità però, parla di emergenza acuta nel reparto avanzato e quindi pure le prestazioni del cannoniere ripudiato possono tornare assai utili. De Vecchis con tutta probabilità dovrà stare lontano dai campi per un mese o poco più causa guai ad una caviglia emersi dopo la dura battaglia di Darfo Boario. Domani se ne saprà di più anche in merito all’infortunio occorso al portiere Matteo Ferrari, sottoposto oggi ad esame ecografico per valutare l’entità di un possibile stiramento.
Nel frattempo prosegue il lavoro sotto traccia di Marzio Merli in ottica campagna di rafforzamento che partirà ufficialmente il primo dicembre, ma già avviata nei fatti. Sempre più vicino l’accordo con Giovanni Amodeo, centravanti in forza alla Pergolettese lo scorso anno, ora al Vado: le parti sono ancora distanti, ma presto si dovrebbe trovare l’accordo per portare il bomber di Valenza in biancorosso. È caccia ad un terzino di fascia sinistra, possibilmente classe 95, visto che la posizione di Martinez è sempre più traballante. Sia l’argentino che Alessandro Cortesi sono i principali indiziati per l’addio anticipato alla società dei fratelli Gatti.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE