Piacenza

“Un campione per amico”, a Piacenza Panatta e altri grandi dello sport italiano

4 dicembre 2013

Un campione per amico

Adriano Panatta, Juri Chechi, Andrea Lucchetta e Ciccio Graziani: sono i quattro grandi testimonial dello sport italiano che nel maggio 2014 incontreranno, nella cornice di piazza Cavalli, i bambini delle scuole elementari e medie per presentare le rispettive discipline e insegnare, con il loro esempio, l’importanza di uno stile di vita sano, attento all’esercizio fisico e a una corretta educazione alimentare. Farà tappa anche a Piacenza, infatti, l’evento itinerante “Un campione per amico”, portato nelle principali città italiane dalla società Ap Communication e da Banca Generali con il patrocinio dei Ministeri dell’Istruzione, dello Sport e delle Politiche Giovanili, nonché del Comitato Italiano Paralimpico e del Coni, con il sostegno di Eni.

A presentare l’iniziativa al sindaco Paolo Dosi e all’assessore allo Sport Francesco Cacciatore è stato, nei giorni scorsi, lo stesso Adriano Panatta, ricevuto dagli amministratori comunali in Municipio per un primo incontro sugli aspetti organizzativi della manifestazione, che prevede l’allestimento di un vero e proprio “villaggio” animato da musica e attività educative che coinvolgono, in media, sino a 1500 giovanissimi partecipanti per ogni tappa.

“Sarà un’occasione importante – commenta il primo cittadino – per favorire l’avvicinamento dei più piccoli allo sport, attraverso la figura di questi quattro atleti che sul campo hanno conseguito traguardi altissimi, ma possono insegnare molto anche sotto il profilo umano”. A incontrare i ragazzi, oltre allo storico campione del tennis italiano, l’oro olimpico nelle specialità degli anelli Juri Chechi, il pallavolista Andrea Lucchetta, volto simbolo della nazionale ribattezzata “generazione di fenomeni” e Francesco “Ciccio” Graziani, che con la maglia azzurra ha vinto i Mondiali di Spagna nel 1982. “Poter accogliere e incontrare questi campioni – aggiunge il vicesindaco – è una bella opportunità per Piacenza che, grazie anche al coinvolgimento delle scuole, potrà dare ulteriore impulso alla promozione dello sport sul nostro territorio, con particolare attenzione ai giovani e alle famiglie”.

“Ci sarà tempo per presentare nel dettaglio l’iniziativa – concludono gli amministratori – ma crediamo che sia fondamentale, oggi più che mai, valorizzare la componente formativa dello sport. E potremo farlo anche grazie a personalità conosciute per la loro dedizione, la loro correttezza e l’impegno costante dimostrato dentro e fuori dal terreno di gioco”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cultura e Spettacoli Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE