Piacenza

Ciclismo, Ermeti in mountain bike:”Il doping? Basta l’intelligenza per evitarlo”

19 dicembre 2013

20131219-182748.jpg

Migliaia di chilometri percorsi da professionista sulle strade del Giro d’Italia e delle principali corse europee. Giairo Ermeti, dopo nove anni da professionista in sella ad una bici da strada, si è ora convertito alle ruote grasse. È infatti la mountain bike il nuovo universo del corridore 32enne di San Nicoló che farà parte della compagine veneta della Torpado.
“La crisi che attraversa il mondo del ciclismo attuale – ha detto l’atleta piacentino – mi ha indotto a prendere questa decisione prima del previsto”.
Ermeti in questi nove anni di professionismo ha attraversato uno dei periodi più burrascosi dello sport a due ruote:”Come sono riuscito a restare fuori dal doping? È sufficiente un minimo di intelligenza per non cadere in questo genere di tranelli”.
Per lui sono già iniziati gli allenamenti con il nuovo mezzo e l’obiettivo è già chiaro:”Vorrei lottare per il titolo italiano”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Piacenza Provincia Sport

NOTIZIE CORRELATE