C’è un Piacenza che vola: i ragazzi di Reboli conquistano i play off

04 Aprile 2014

Emanuele Reboli

C’è un Piacenza in piena lotta per conquistare un posto ai play-off in serie D, ma ce n’è anche un altro, che il traguardo lo ha messo in cantiere sabato scorso. Parliamo ovviamente della Juniores nazionale che proprio domani vivrà l’epilogo di un torneo condotto da protagonista. In caso di blitz esterno sul campo di Ancona (sarebbe l’ottava meraviglia lontana dal Bertocchi) e concomitante passo falso della bestia nera Castelfranco, i ragazzini terribili potrebbero addirittura regalarsi un fantastico secondo posto alle spalle del Fano.
Ad esaltare il valoroso manipolo di biancorossi con i consueti toni entusiastici del tutto comprensibili, è ovviamente il fiero condottiero, Emanuele Reboli.
“Se qualcuno mi avesse detto che avremmo raggiunto un simile risultato alla vigilia del campionato, gli avrei dato del pazzo” dice il tecnico al primo anno sulla panchina del Piacenza – Sono grato ai fratelli Gatti che mi hanno offerto una grande opportunità e ad un’intera società che non ha fatto pesare il cognome, spesso ingombrante, come quello del sottoscritto”, il riferimento del tecnico rivolto ovviamente allo strettissimo legame di parentela con i leader storici della Curva.

L’intervista a mister Emanuele Reboli nelle pagine sportive di Libertà di oggi.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà