Rugby, non basta il cuore dei Lyons: L’Aquila vola in Eccellenza

31 Maggio 2014

Lyons Rugby vs Recco

Niente da fare. Al termine di una finale dalle mille emozioni, L’Aquila prevale sui Sitav Lyons per 28-18 e conquista l’Eccelenza. La formazione abruzzese, dopo aver dominato l’intera stagione regolare durante la quale ha conosciuto una sola volta l’onta della sconfitta, riagguanta così la Top Ten. Un verdetto amaro alla luce della formidabile prova della squadra capitanata da Matteo Rossi.

L’avvio di match premia i bianconeri, abili a capitalizzare un calcio da fermo con il solito chirurgico Barraud. Un 3-0 al quale però non viene dato seguito, soprattutto al 18′ quando, dopo una touche, il XV di Rolleston e Mozzani va ad un passo dalla prima segnatura. Dieci minuti dopo gli abruzzesi castigano i leoni: è Santillo a griffare la meta del vantaggio aquilano, trasformata da Biasuzzi. Un colpo che fa malissimo.

La coppia Santillo-Biasuzzi si ripete ad inizio ripresa: al 45′ è 14-3 in favore de L’Aquila e il match pare segnato. L’orgoglio Lyons è ferito e la squadra piacentina raddoppia gli sforzi che, a cavallo tra il 50′ e il 54′, danno i frutti sperati, prima con un piazzato da distanza siderale del solito Barraud, successivamente, al 55′, con la splendida meta siglata da Buondonno dopo l’azione da manuale condotta da capitan Rossi. Non basta: L’Aquila dimostra una volta di più i motivi che l’hanno condotta alla finale e ristabilisce le distanze al 59′ con Ceccarelli che sigla la meta dell’11-21. Un colpo che tramortirebbe anche un toro, ma non i quindici leoni piacentini che non si danno per vinti. Nel finale, al 73′, arriva una meta di Maul trasformata da Barraud: è 18-21, il miracolo è ancora alla portata. Al 77′ però, la doccia gelida: nuova meta de L’Aquila . È lo squillo che vale l’Eccellenza. L’ennesimo colpo di scena di una finale fantastica. Per i leoni niente promozione, ma tanti applausi per un’impresa soltanto sfiorata.

Marcatori:
Primo Tempo: 2′ CP Barraud (3 – 0), 30′ MT Santillo TR Biasuzzi (3 – 7) Secondo Tempo: 45′ MT Santillo TR Biasuzzi (3 – 14), 50′ CP Barraud (6 – 14), 54′ MT Buondonno (11 – 14), 59′ MT Ceccarelli (11 – 21), MT Lyons TR Barraud (18 – 21), 77′ MT Bonifazzi TR Matzeu (18 – 28)

“Bravi, bravi, bravi!”. Il sindaco Paolo Dosi ha voluto complimentarsi comunque ​con
i dirigenti, lo staff tecnico e i giocatori della Sitav Lyons, protagonisti oggi di una partita intensa e di grande cuore, a dispetto della promozione sfumata. “Nonostante non siate riusciti, in quest’ultima tappa, a ottenere il successo che tanto avreste meritato, desidero ringraziarvi, anche a nome della Giunta, del Consiglio comunale e della comunità piacentina, per la straordinaria stagione che avete disputato. Meritate i complimenti più sinceri e un abbraccio autentico”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà