Impianti sportivi piacentini: 300mila euro per la sistemazione dal tesoretto Garilli

23 Giugno 2014

Stadio-Garilli

Il Comune di Piacenza effettuerà interventi di manutenzione negli impianti sportivi che necessitino di un miglioramento. Lo ha annunciato in consiglio l’assessore Giorgio Cisini rispondendo alla mozione presentata dal consigliere Giovanni Botti del Nuovo Centrodestra in merito all’utilizzo dei fondi che Palazzo Mercanti aveva messo da parte per la sistemazione dell’impianto calcistico in caso di fusione delle due società cittadine, ovvero il Pro e il Piacenza. La somma accantonata ammontava a 300mila euro: di questi una parte sarà destinata comunque al Garilli per adeguare lo stadio alle esigenze di sicurezza della Lega Pro in cui militerà il Pro, ma il resto delle risorse, come chiesto da Botti, servirà a sistemare tutti gli impianti cittadini, in base alle priorità che emergeranno. La mozione di Botti è stata approvata all’unanimità. Da segnalare l’intervento di Colosimo che ha chiesto all’assessore di fare un ultimo tentativo presso le dirigenze affinché Piacenza e Pro diventino un’unica squadra.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà