Piacenza

Piace, pugno duro del giudice sportivo: domenica senza tifosi e maxi multa

13 novembre 2014

20141109-190638.jpg

Il giudice sportivo ha usato la mano pesantissima sul Piacenza Calcio che disputerà la prossima gara di campionato, domenica prossima con la Correggese, a porte chiuse. Non solo: la società biancorossa dovrà pagare una maxi sanzione dell’ammontare di 3mila euro alla Lega Nazionale Dilettanti. Motivo: perchè “un folto gruppo di propri sostenitori, per l’intera durata della gara (con il Thermal Abano, ndc) – si legge sul comunicato – ha rivolto espressioni gravemente offensive e di estrema trivialità, anche dal contenuto discriminatorio per ragioni di razza, territorio e religione all’indirizzo dell’Arbitro; ha inoltre rivolto espressioni offensive all’indirizzo degli Organi Federali”.
Il giudice sportivo parla di “recidiva in comportamenti che denotano evidente aggressività e scarso rispetto per i principi di lealtà e ripudio di ogni forma di discriminazione”.

Puntuale è giunta inoltre la squalifica per Alessandro Minasola, espulso ad Abano per un intervento di mano ad evitare un gol avversario; tegola anche in casa Correggese: la squadra di Bagatti dovrà infatti fare a meno del centravanti ex Fiorenzuola Chiurato.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE