Piacenza

Matteassi fa volare alto il Pro. A L’Aquila arriva il miracolo di Natale

14 dicembre 2014

Pro Piacenza-Spal

Il miracolo di Natale arriva con qualche giorno d’anticipo e si concretizza allo stadio Fattori de L’Aquila. E’ Matteassi, e chi sennò, a imprimere l’ultima pennellata sul capolavoro che il Pro Piacenza disegna in terra abruzzese con un 1-0 di valore inestimabile. Una condotta di gara attentissima, rare sofferenze e dopo oltre un’ora di estremo sacrificio, al minuto 79 arriva il lampo inatteso: è Porcino a servire su un piatto d’argento il pallone che Matteassi scaraventa in rete di prepotenza, a castigare l’atteggiamento supponente dell’undici di Zavettieri, secondo della classe ma che si arrende di fronte al muro eretto da Franzini di fronte alla porta rossonera. Trattasi del secondo successo esterno che giunge all’indomani di un’altra impresa messa a segno da una pericolante, il San Marino, al cospetto di una nobile del girone, ovvero la Reggiana. E così il Pro Piacenza mantiene a tiro proprio i romagnoli, ristabilendo la distanza accettabile di quattro punti dalla zona play out. Dopo due mesi e mezzo i piacentini riassaporano il dolce sapore della vittoria: 77 lunghissimi giorni senza riuscire ad imporsi e che avevano gettato l’ambiente nello sconforto. Sette numero magico per questo Pro che trova ancora una volta nel suo capitano coraggioso, di gran lunga il migliore in campo per cuore e sagacia tattica, l’appiglio per rimanere aggrappato ad un campionato che rimane in salita estrema, ma che dopo questo miracolo pre natalizio, fa meno paura. Sabato prossimo, l’intenso 2014 rossonero si chiude con il Gubbio ospite al Garilli.
Secondo tempo – Al 79′ del secondo tempo Matteassi porta in vantaggio il Pro Piacenza. Con una bella azione manovrata, Matteassi mette alle spalle di Zandrini. Un gol che premia la prestazione maiuscola del capitano del Pro Piacenza, sicuramente il migliore in campo. Nei dieci minuti finali i piacentini resistono agli attacchi dell’Aquila portati, in verità, con confusione. La difesa tiene bene non concedendo nessuna palla gol agli avversari. Nel finale si accendono gli animi con i giocatori dell’Aquila nervosi, ma il triplice fischio finale arriva a far tirare un sospiro di sollievo al Pro che può così esultare per un grande risultato ottenuto sul campo della seconda in classifica.

Primo tempo – L’Aquila parte in attacco nel secondo tempo e Alfonso è bravissimo a respingere il tiro di Pomante nei primi minuti della ripresa. Altrettanto bravo Zandrini a parare il colpo di Matteassi, perfetta la girata del capitano piacentino. Due emozioni nei primi minuti della seconda parte della gara. Il capitano del Pro ci riprova pochi istanti dopo sempre dalla stessa posizione a pochi passi dal portiere ma anche in questo caso è il portiere dell’Aquila a respingere. Al 64esimo un’ingenuità di Mella poteva costare cara al Pro ma il tiro degli avversari è stato troppo alto sopra la porta difesa da Alfonso.

Primo tempo – La squadra di Franzini si rende pericolosa nei primi istanti di gioco con un tiro di Speziale finito a lato. Dopo 25 minuti piuttosto noiosi, il cannoniere Sandomenico sfiora il gol del vantaggio per i padroni di casa. Dieci minuti dopo dai 28 metri ci prova Corapi ma Alfonso non si fa sorprendere. Provvidenziale ancora il numero 1 del Pro Piacenza sul finire del primo tempo su tiro ancora di Corapi ma il guardalinee aveva già alzato la bandierina per fuorigioco. Due i minuti di recupero per un primo tempo senza scintille.

Notizia delle 14.30 – Pro Piacenza in campo in maglia azzurra a L’Aquila contro la seconda in classifica. Circa millecinquecento gli spettatori, clima mite in Abruzzo dove il termometro segna 13 gradi. Le formazioni:

L’AQUILA: Zandrini, Pomante, Pedrelli, Corapi, Maccarrone, Zaffagnini, Triarico, De Francsesco, Mancini, Pacilli, Sandomenico. A disp.: Cacchioli, Karkalis, Di Mercurio, Del Pinto, Di Lollo, Bernasconi, Perna. All.: Zavettieri

PRO PIACENZA: Alfonso, Rieti, Castellana, Silva, Schiavini, Bini, Matteassi, Speziale, Carboni, Porcino. A disp: Iali, Ignico, Sane, Mazzocchi, Pasaro, Mella, Torri. All.: Franzini.

ARBITRO: Emanuele MANCINI (Fermo)

Classifica:
Ascoli 31
Reggiana 28
L’Aquila 28
Pisa 26
Teramo 26
Pontedera 25
Pistoiese 25
Gubbio 25
Grosseto 24
Tuttocuioio 24
Ancona 22
Spal 21
Savona 19
Forlì 19
Carrarese 19
Lucchese 17
Prato 16
Santarcangelo 12
San Marino 11
Pro Piacenza 4

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE