Calcioscommesse, tre ex Piacenza accusati di associazione a delinquere

09 Febbraio 2015

Carlo Gervasoni

Sono 130 i soggetti coinvolti dalle indagini chiuse dalla Procura di Cremona in merito al calcio scommesse. Sono cinque i giocatori ex Piacenza coinvolti, ovvero gli ormai tristemente noti Gervasoni, Cassano, Conteh che rischiano pene pesanti in quanto accusati di associazione a delinquere; per Catinali e Rickler invece, il reato ipotizzato è quello di frode sportiva.
Coinvolto anche un giocatore di origini piacentine, ovvero Alex Perderzoli, nato a Piacenza nel periodo in cui il padre, William, indossava la maglia biancorossa. Anche per il centrocampista del Pavia, l’accusa di associazione a delinquere.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà