Insulti razzisti alla partita della Juniores, super multa per il Piacenza

28 Aprile 2015

20150428-005315.jpg

Nuova sanzione comminata dalla Lega Nazionale Dilettanti nei confronti del Piacenza Calcio; una multa che scaturisce dal comportamento dei tifosi presenti sabato pomeriggio al Bertocchi per assistere ad una partita del primo turno play off del campionato Juniores Nazionali. In campo i biancorossi e la Fortis Juventus.
Duemilacinquecento euro di ammenda “per avere, i propri sostenitori, per tutta la durata della gara, rivolto espressioni discriminatorie per motivi di razza all’indirizzo di un calciatore avversario. Nella circostanza, inoltre, gli stessi rivolgevano cori inneggianti il nazismo e rivolgevano espressioni offensive e gravemente minacciose all’indirizzo della Terna arbitrale. Per avere, inoltre, lanciato dell’acqua e sputi nei confronti di un A.A. che lo attingevano sulla schiena”. Questo quanto riportato dal comunicato emesso dal giudice sportivo.
Da via Gorra, nel corso della serata di ieri, è stato diramato un comunicato riferito alla decisione del giudice sportivo: “La società respinge con forza ogni tipo di addebito poiché nulla di quanto scritto si è verificato e preannuncia, oltre al canonico reclamo, una forte presa di posizione sia in ambito legale sia in ambito sportivo. Questo per interrompere la continua vessazione da parte degli organi arbitrali in questa stagione e per difendere con ogni mezzo la rettitudine morale della nostra società alla quale non appartiene, in nessuna componente, questo tipo di cultura”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà