Pro, la grande vigilia: domani a Forlì sfida senza appello. Le interviste

29 Maggio 2015

Pro Piacenza

La grande vigilia. Domani alle 17, il Pro Piacenza si giocherà un’intera stagione nei 90 minuti che sanciranno chi, tra i rossoneri e il Forlì, sarà destinato alla retrocessione in serie D. La squadra di Franzini parte con il vantaggio di poter contare su due risultati su tre dopo la vittoria nel match di andata per 2-1; si preannuncia però un’autentica battaglia al “Morgagni” dove gli uomini di Firicano proveranno a vendicare la sconfitta del Garilli, griffata dalle reti di Matteassi e Alessandro su rigore, dopo l’iniziale vantaggio biancorosso a firma Arrigoni.
“E’ ovviamente una vigilia particolare, ma abbiamo una gran voglia di completare questo cammino – ha detto Jacopo Silva prima della partenza per Forlì -. E’ stata una stagione importantissima per la mia crescita personale e ora vogliamo concludere conquistando una salvezza che sentiamo di meritare”.
Si profila una riproposizione del consueto 4-3-3 che mister Franzini proporrà con Alfonso a guardia dei pali, Castellana e Sane sulle corsie laterali, con lo stesso Silva e Bini a comporre il tandem dei centrali di difesa; nel reparto mediano agiranno Barba e Schiavini a sostegno del metronomo Bacher, con Matteassi-Speziale-Alessadndro che formeranno il tridente offensivo. La squadra partirà oggi per Forlì, subito dopo la seduta di rifinitura sul campo di strada Valnure.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà