Piacenza Calcio, l’attesa è agli sgoccioli. A Mapello sarà marea biancorossa

18 Marzo 2016

Piacenza Calcio Bustese per P.Gentilotti (FotoDELPAPA)

E’ un vero e proprio conto alla rovescia quello innescato dai tifosi del Piacenza che, domenica alle 16.15, con tutta probabilità potranno festeggiare l’addio al calcio dilettantistico. La squadra di Franzini rischia di mietere record del tutto inarrivabili e, conquistando un solo punto sul campo di Mapello, si assicurerebbe l’ascesa in Lega Pro con ben sei turni di anticipo sul finale di campionato. Un’enormità.

Per questo, la tifoseria si sta mobilitando: in questi giorni di prevendita, sono andati letteralmente a ruba i tagliandi messi a disposizione dalla società bergamasca (una cinquantina quelli ancora a disposizione presso la sede di via Gorra); l’obiettivo è ovviamente quello di riempire il piccolo impianto meta di un esodo biancorosso pronto a scatenarsi nei festeggiamenti. La società dei fratelli Gatti ha già informato con un comunicato come la squadra tornerà a Piacenza e farà ovviamente sosta in Piazza Cavalli (ore 18.30) per ricevere l’abbraccio dei piacentini. Una festa che durerà molto a lungo e che, dalle 20.30, si trasferirà in un noto locale alle porte della città.

Tornando però al campo, Franzini dovrà fare a meno di Cazzamalli, fermato dal giudice sportivo, ma potrebbe rilanciare Porcino dal primo minuto dopo il lungo infortunio. Da sottolineare come il Piace, paradossalmente, potrebbe tagliare il traguardo della promozione anceh in caso di sconfitta, nell’ipotesi in cui il Lecco, prima inseguitrice a 21 punti, non riesca a superare l’Inveruno. Il tutto, per sancire come, in definitiva, la festa biancorossa possa sembrare storia già scritta.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà