Piacenza

Piace, su il sipario. Miori si affida alla Madonna di Medjugorje, Matteassi futuro ds?

19 luglio 2016

IMG_5758-0.JPG

Su il sipario sul nuovo Piacenza Calcio, quello che il 28 agosto prossimo (data di inizio del campionato), darà l’assalto al torneo inseguito da quattro stagioni: la Lega Pro apre ai biancorossi che oggi hanno dato avvio alla preparazione agli ordini di mister Arnaldo Franzini. Il tecnico ha presenziato alla prima conferenza stampa della stagione senza nascondere la propria soddisfazione per una campagna acquisti che ha visto centrati tutti, o quasi, gli obiettivi prefissati.

“Devo ringraziare la società per la maniera con la quale si è lavorato – ha detto Franzini -: è stata ulteriore conferma di come la scelta effettuata lo scorso anno sia stata più che azzeccata. Ora non ci resta che lavorare sodo e dar vita ad un gruppo solido almeno quanto quello della passata stagione”.

Ventiquattro i giocatori convocati che prenderanno parte a sedute doppie e singole previste nel corso del calendario predisposto dallo staff di Franzini, con la prima amichevole fissata per domenica 31 luglio al Bertocchi con la compagine cadetta dell’Entella. Mercato che, con l’arrivo di Razzitti, non può considerarsi chiuso: come rivelato anche dal presidente onorario Stefano Gatti, si punta a tesserare un ulteriore difensore di esperienza da affiancare a Jacopo Silva.

“Sapete bene che se mi intestardisco, alla fine riesco a raggiungere l’obiettivo” scherza il presidente Gatti che, non è mistero, ambisce a Leonardo Massoni, centrale della Carrarese.

Tanti giovani, parecchi volti nuovi per la prima sgambata di fronte ai tifosi, a cominciare dal nuovo numero uno: non ci sarà più Boccanera, Mirco Miori sarà il portiere della nuova stagione. Ventunenne ma con ben tre campionati di Lega Pro alle spalle e che, per centrare la salvezza con il suo Piace, sa bene a chi affidarsi.

“Come potete vedere dal mio tatuaggio – ha detto il giovane estremo difensore – sono molto religioso: la Madonna di Medjugorje raffigurata sul mio braccio mi protegge. Si tratta di una parte importante della mia vita”.

Per chiudere, una notizia non confermata ma che potrebbe concretizzarsi a partire dalla prossima stagione: per Luca Matteassi potrebbe profilarsi un futuro dirigenziale con un ruolo da direttore sportivo già pronto al termine del campionato.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Piacenza Sport Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE