Piacenza

Cori contro Ciampi dei tifosi: 2.500 euro di multa al Piace. Pesenti: stop per tre turni

20 settembre 2016

cartellino rosso
Mano pesante del giudice sportivo nei confronti delle squadre piacentine di Lega Pro. Partiamo dal Piacenza chiamato a corrispondere una sanzione di 2.500 euro: “perchè propri sostenitori disturbavano il minuto di raccoglimento con espressioni offensive per il defunto Presidente Ciampi” la motivazione ufficiale riportata nel comunicato.
Saranno invece tre le giornate di squalifica per Massimiliano Pesenti, espulso domenica a Meda: il centravanti del Pro è reo di “aver rivolto frasi blasfeme ed irriguardose nei confronti del direttore di gara”. L’attaccante salterà i match con Pontedera, Arezzo e Carrarese. Solo un’ammonizione per Fulvio Pea: anche il tecnico rossonero uscì per espulsione dal campo del Renate.

In un comunicato della società biancorossa si legge: “Il Piacenza Calcio 1919, nelle persone dei suoi presidenti Stefano e Marco Gatti, esprime un profondo rammarico per la multa comminata alla società causa gli insulti verso l’ex presidente della repubblica Carlo Azeglio Ciampi. Piacenza e il Piacenza non può essere identificato per queste assurde azioni verbali. Gli sforzi di Stefano e Marco Gatti vanno nella direzione opposta, verso un calcio pulito e che crei divertimento fra i tifosi. Oltretutto in questo modo vengono vanificati anche gli sforzi economici di una società di calcio che ha un budget pari a quello di un’azienda importante. La certezza è che la maggior parte dei tifosi e’ dalla parte della proprietà e che poche persone non possono inquinare una sana realtà. E questa è la linea che la società biancorossa perseguirà anche nel prossimo futuro”

 

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Piacenza Sport