Il Piacenza si sveglia soltanto nel finale, con il Renate è ancora pareggio. FOTO

22 Gennaio 2017

IMG_6766.JPG

Il 2017 del Piacenza riparte con uno 0-0 che fa il paio con l’1-1 dell’andata al cospetto di un Renate che si rivela osso durissimo per i biancorossi. Dopo un primo tempo contraddistinto da un buon ritmo e con il Piace pericoloso in una sola circostanza con il diagonale di Matteassi, nella ripresa le emozioni si azzerano, fino ai cinque minuti conclusivi, quando i padroni di casa sciupano alcune ottime opportunità.

Non basta l’esordio dal primo minuto di Niccolò Romero, parso comunque in buona forma, e nemmeno l’ingresso dell’altro nuovo arrivato Nobile, cambia in maniera radicale l’inerzia di una sfida che si accende soltanto quando Matteassi innesca il turbo. Accade questo al 29′, con il capitano atterrato al limite e palla che giunge ad Agostinone il cui diagonale mancino è ribattuto da Cincilla. Non arriva dunque il gol dell’addio per l’esterno pugliese che, da lunedì, sarà a Lecce, ma nemmeno la rete dei biancorossi: Sciacca non sfrutta nel finale un gran cross di Taugourdeau, Bertoli calcia debolmente un gran servizio di Nobile. Lo stesso attaccante ex Abano ha sulla testa il pallone dell’1-0 al 94′: palla a lato, rimpianti a piene mani. Il Piace non vince così da quattro partite, dall’1-0 interno rifilato al Pontedera nella nebbia. Prossimo impegno per il Piace, domenica prossima a Viterbo.

PIACENZA-RENATE 0-0
PIACENZA (4-3-3)
Pelizzoli; Sciacca, Abbate, Pergreffi, Agostinone; Saber, Taugourdeau, Segre; Matteassi (dal 31′ s.t. Bertoli), Romero (dal 38′ s.t. Razzitti), Franchi (dal 22′ s.t. Nobile). A disposizione: Miori, Castellana, Di Cecco, Colombini, Cazzamalli, La Vigna, Pozzebon. All. Franzini
RENATE (4-3-3) Cincilla; Di Gennaro, Malgrati, Teso, Vannucci; Palma (dal 44′ s.t. Dragoni), Pavan, Scaccabarozzi; Anghileri (dal 36′ s.t. Bizzotto), Marzeglia, Napoli (dal 19′ s.t. Lavagnoli). A disposizione: Merelli, Graziano, Mora, Florian, Schettino, Palma. All. Foschi
Arbitro: Di Gioia di Nola
Note: ammoniti Malgrati e Matteassi. Angoli: 1-7

© Copyright 2022 Editoriale Libertà