Ginocchiata all’arbitro in una gara Juniores: giocatore Corte squalificato per 3 anni

25 Gennaio 2017

cartellino rosso

Tre anni di squalifica per il giocatore, sconfitta a tavolino per il Corte Calcio e 150 euro di multa alla società biancorossa. Questo il pesantissimo verdetto sancito oggi, mercoledì 25 gennaio, dal giudice sportivo che, in seguito ai gravi fatti di violenza che provocarono la sospensione della gara Fontanellatese-Corte Calcio, valevole per il campionato regionale Juniores, utilizza la mano pesante.

Come noto, il match fu interrotto a pochi minuti dalla fine a causa di un parapiglia susseguente alla decisione del direttore di gara di comminare il secondo cartellino giallo ad un giocatore ventenne del Corte.

Lo stesso ragazzo, nella calca, stando a quanto riportato sul comunicato ufficiale, avrebbe “colpito l’arbitro con una ginocchiata alla parte laterale della coscia, con una forza tale da fargli perdere l’equilibrio”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà