Siena amara, Pro addio sogni. Burzoni: “Pensavano di essere già ai play off”

06 Maggio 2017


Nella pazza ultima giornata del campionato di Lega Pro, il Pro Piacenza chiude con una sconfitta per 3-0 sul campo di Siena e vede così sfumare in extremis il sogno play off. I rossoneri chiudono al decimo posto la stagione regolare, a pari merito con Lucchese e Renate, ma soccombono a causa della differenza reti.

Tornando al match del Franchi, mister Pea non regala sorprese particolari, inserendo sin dall’avvio Manganelli e Cardin, al posto di Bini e Calandra. Primo tempo divertente, con parecchie occasioni da gol e Musetti che, in due circostanze va ad un passo dalla rete del vantaggio. Il Siena risponde con il legno centrato di testa da Marotta, ma perde Jawo per infortunio: entra Bunino e si rivelerà ingresso decisivo.

Nel corso della ripresa, i bianconeri partono con il piede pigiato sull’acceleratore e colgono una traversa con Stankevicius, di testa. A sbloccare la situazione, dopo una fase di stanca del match, è proprio Bunino con un gran diagonale. È il 30′ e dieci minuti dopo, con il Pro in dieci (espulso Barba per doppio giallo), è Marotta a raddoppiare con un gran destro. Reazione dei ragazzi di Pea che vanno ad un passo dalla rete prima con Rossini, poi con Pozzi che centra una clamorosa traversa di testa, da pochi passi. Al 90′, il tris senese: contropiede micidiale di Bunino che mette a segno il gol del 3-0 con il quale si congeda un Pro Piacenza comunque da applausi. In attesa di conoscere i prossimi sviluppi sul fronte societario.

Molto amaro il commento di Alberto Burzoni, presidente rossonero, al termine del match che non risparmia critiche a mister Fulvio Pea. “Noi abbiamo perso perchè l’abbiamo voluta perdere – ha detto Burzoni -. Qui tutti erano già convinti di arrivare ai play off. Dispiace perchè sarebbe stato un traguardo storico per il Pro. Non sono troppo convinto della scelta di risparmiare Bini. Il futuro? Non ho incontrato, e nemmeno parlato, con Tacchini. Dunque, ad oggi, non ho le quote azionarie per mandare avanti la società. Non ho idea di quello che accadrà: ancora non sono in grado di prevedere il futuro” è stata l’amara chiosa del presidente Burzoni.

ROBUR SIENA-PRO PIACENZA 3-0
MARCATORI Bunino al 30′ s.t. e al 45′ s.t., Marotta al 40′ s.t.
ROBUR SIENA (4-3-3) Ivanov, Stankevicius, D’Ambrosio, Panariello, Iapichino, Saric, Secondo (dall’11’ s.t. Steffè), Castiglia (dal 20′ s.t. Romagnoli), Jawo (dal 33′ p.t. Bunino), Marotta, Ciurria. A disposizione: Moschin, Di Stasio, Rondanini, Ghinassi, Gentile, Bordi, Freddi, Grillo, Terigi. All: Scazzola
PRO PIACENZA (4-4-2) Fumagalli, Cardin, Belotti, Manganelli, Bianco, Rossini (dal 27′ s.t. Sane), Barba, Aspas, Bazzoffia, Musetti, Pesenti (dal 28′ s.t. Pozzi). A disposizione: Bertozzi, Calandra, Bini, Sall, Martinez, Girasole, Gomis, Marchionni, Cassani. All: Pea
Arbitro: Paterna di Teramo

© Copyright 2021 Editoriale Libertà