Serie C

Dal rossonero del Milan a quello del Pro, parla Gori: “Qui per rilanciarmi”

5 settembre 2017

Si sa, nel calcio sono i cannonieri a prendersi la gloria, ad esultare sotto le tribune dopo aver segnato un gol e ad incarnare gli idoli incontrastati dei tifosi. Ma il bomber non è che la punta dell’iceberg della squadra, alla cui base, se si parla di una buona squadra, vi è sempre un grande portiere.

Stefano Gori è arrivato quest’anno al Pro Piacenza per diventarlo, dopo una lunga gavetta nelle giovanili del Milan: “Ho iniziato la mia carriera nel Brescia – afferma il numero uno del Pro – per poi passare alla Primavera del Milan, nella quale ho giocato diversi anni: qui ho avuto la possibilità di essere aggregato alla prima squadra, allenandomi a stretto contatto con grandi campioni e questo ha sicuramente favorito il mio processo di crescita. Negli ultimi due anni a Bari non ho trovato molto spazio – prosegue Gori – e questo mi ha convinto, per rilanciarmi, a cogliere al volo l’opportunità Pro Piacenza. Come vedo la squadra? Siamo molto affiatati, è un gruppo giovane e con tanta voglia di lavorare: secondo me potremo toglierci delle belle soddisfazioni“.

L’estremo difensore della compagine di patron Alberto Burzoni, ai tempi della sua militanza a tra le fila della squadra milanese, ha anche incrociato un certo Donnarumma: “Un fenomeno – assicura il 21enne bresciano – Gigio è veramente come lo si vede: impressionante. La sua forza risiede nel fatto che, oltre ad avere talento, è anche un grande lavoratore”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE