Pro Piacenza

Belotti entra in scivolata: “Il problema non è l’attacco ma la difesa”

18 ottobre 2017

Mauro Belotti è sicuramente uno dei leader silenziosi del Pro Piacenza, formazione capace in questo avvio di campionato di abbinare a giocate sopraffine clamorosi svarioni sotto porta, un trend che sta letteralmente soffiando da sotto il naso dei rossoneri un’infinità di punti. Ed è per questo che il roccioso centralone difensivo si augura che la sfida al Garilli di domenica prossima, contro un Prato che non fa punti da ben quattro partite consecutive, possa essere la partita della svolta.

“Dobbiamo arrivare a quaranta punti il prima possibile – esordisce Belotti – l’obiettivo è chiaramente quello di salvarci, possibilmente senza passare per i playout e cercare di fare un buon campionato. Sicuramente domenica giocheremo contro un avversario in questo momento in difficoltà – prosegue il difensore – che ha i nostri stessi obiettivi: per noi sarà estremamente importante non perdere ma soprattutto riprendere a fare punti“.

Tuttavia, forse anche in controtendenza rispetto a quanto affermato dai più, e cioè che il vero difetto della formazione rossonera alberga proprio nella carenza della fase offensiva, Belotti non ha dubbi: “E’ vero che magari non abbiamo fatto molti gol ma è altrettanto vero che ne abbiamo sempre subìti – assicura – secondo me è una questione di equilibri, perché i numeri parlano chiaro e dicono che sicuramente non possiamo definirci una squadra a posto dal punto di vista difensivo. Questa potrebbe essere la base da cui ripartire, facciamo pochi gol e ne subiamo troppi”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE