Pro Piacenza

Capitan Aspas scalda i muscoli: “A Livorno per la partita della svolta”

25 ottobre 2017

Jonathan Aspas avrebbe preferito presentarsi all’appuntamento di domenica 29 settembre contro l’inarrestabile Livorno (attualmente a -1 dalla capolista Siena) con qualche punto in più, visto che nelle recenti uscite il suo Pro Piacenza non è riuscito a dare il colpo di coda definitivo in grado di portare la squadra di Fulvio Pea sopra la pericolante zona playout. “Dal punto di vista dei risultati non siamo di certo contenti – ha affermato al termine dell’allenamento mattutino il capitano rossonero – mentre sul piano del gioco credo che la squadra stia migliorando di partita in partita. Domenica affronteremo una delle formazioni più forti del torneo e, nonostante l’alto coefficiente di difficoltà, speriamo possa rappresentare la partita della svolta.

Allo stadio Picchi, i rossoneri arriveranno con il magrissimo score di 2 punti nelle ultime 5 uscite, con il recente pareggio contro Prato che brucia ancora non poco: “Contro i toscani ci è mancato ancora una volta segnare un gol in più – ha proseguito il centrocampista spagnolo – sull’1-0 non abbiamo sfruttato a dovere un paio di occasioni da gol piuttosto clamorose, cosa che ha permesso ai nostri avversari di riaprire la partita sul finire del primo tempo. Nella seconda frazione, invece, dopo esserci portati nuovamente in vantaggio con il rigore di Alessandro, abbiamo concesso troppo e siamo stati puniti: serve più attenzione anche in difesa”.

Un’ultima battuta, Aspas l’ha dedicata ai prossimi avversari: “Il Livorno sta proponendo un bel gioco, che gli consente di mettere a segno tanti gol. Contro la capolista Siena non abbiamo certo sfigurato, anzi, siamo stati in grado di creare diverse palle gol, quindi credo che potremo mettere in difficoltà anche la seconda della classe”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE