Serie C

Pro in piena lotta salvezza, Abate: “Col Gavorrano massima concentrazione”

22 novembre 2017

Se sull’Olimpo del Girone A di Serie C il Livorno si sta dimostrando di un altro pianeta rispetto alle altre compagini, capace di mettere fra sé e la diretta inseguitrice Pisa 8 punti di distacco, sul fondo della classifica i giochi sembrano più che mai aperti. In piena lotta per non retrocedere vi è infatti un folto manipolo di squadre, che l’inaspettata serie di 4 risultati utili consecutivi confezionata nelle recenti uscite dal già dato per spacciato Gavorrano, ha messo improvvisamente sull’attenti. Tra queste c’è anche il Pro Piacenza, che dopo un avvio di campionato disastroso aveva (nelle ultime settimane) dato segni di miglioramento, vincendo in casa contro Monza e fermando sull’1-1 lo scorbutico Arezzo. Incoraggianti risultati che il pesante 3-0 rimediato nel posticipo di lunedì contro Pisa ha nuovamente interrotto. Chi è stato chiamato nella speranza di dare una svolta nel sin qui preoccupante cammino rossonero è Giovanni Abate, attaccante classe 1981 giunto alla corte di Alberto Burzoni a metà ottobre e sempre più vicino all’ideale condizione fisica. “Da un mese a questa parte mi sto allenando tanto e bene – assicura l’ex Virtus Francavilla – e gli spezzoni di partita che mister Pea mi sta concedendo stanno senza dubbio accelerando il recupero”.

Nonostante i punti in classifica siano 11, Abate si dice fiducioso del cammino futuro della propria squadra: “Gli allenamenti che facciamo sono molto intensi, così come la voglia del gruppo di uscire da questa situazione. Abbiamo giocatori giovani molto bravi, ed esperti con ancora tanta fame, che nel calcio sono fondamentali per raggiungere importanti risultati”. Con sempre più minuti nelle gambe, Abate attende l’occasione della prima marcatura in rossonero: “Non sono mai stato un attaccante da tantissimi gol, le mie caratteristiche sono quelle di un giocatore che si mette al servizio della squadra e che si sacrifica per i compagni. Sono comunque stato ingaggiato per portare un buon contributo in zona gol – prosegue Abate – che attualmente è quello che ci manca più di tutti, motivo per il quale attendo la mia prima rete, che spero possa risultare decisiva per blindare il risultato. Domenica contro il Gavorrano – conclude il 36enne – sarà fondamentale mandare in campo la massima concentrazione, dato che si tratta di uno scontro diretto con una concorrente per la salvezza, capace nelle ultime partite di inanellare un filotto di risultati utili importanti: sicuramente una squadra in salute, ma sono certo delle nostre capacità”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE