Livorno-Piacenza 2-2

Il Piace fa la voce grossa in casa della capolista. Eroe Fumagalli

18 dicembre 2017

È un pareggio che sa tanto di vittoria. Il Piacenza riesce a strappare un punto pesante al Picchi di Livorno dove i biancorossi impongono il 2-2 alla capolista del girone A di serie C. Gara molto emozionante con la squadra di Franzini in vantaggio in avvio grazie all’euro gol di Masciangelo, raggiunta e superata sempre nel primo tempo dalla doppietta di Maiorino, ma rimessa in piedi da Corazza grazie ad un calcio di rigore. Massima punizione sprecata dal Livorno a tre dalla fine, con Fumagalli a vestire i panni di eroe.

Per la gara più complicata, mister Franzini non rinuncia al 4-3-3: c’è Stefano Franchi a sostenere Corazza e Romero in attacco, Segre è al suo posto dopo l’infortunio occorso in settimana al giovane difensore.

L’avvio è strepitoso: Masciangelo, al 9′, esplode un clamoroso sinistro che buca Pulidori e galvanizza il Piace che non molla e sembra intenzionato a dettar legge. Romero sfiora poco dopo il raddoppio, ma sembra in grado di tenere a bada i toscani. Alla mezz’ora però, sale in cattedra Maiorino: in sei minuti, due reti di ottima fattura che ribaltano il risultato. Il 2-1 è il parziale con il quale si chiude la prima frazione.

Nella ripresa, Piace che prova a pungere ma che fatica a trovare spazi nella attenta difesa della squadra di Sottil. Al 24′, la svolta: Romero è toccato in area da Borghese che è castigato con il calcio di rigore e con l’espulsione. Dagli undici metri, Corazza griffa il 2-2, ma nel finale il Livorno torna a premere forte. A tre dalla fine, clamorosa topica arbitrale che assegna un altro penalty, questa volta assegnato ai padroni di casa: Fumagalli si oppone sia sulla battuta di Murilo, ma anche sul tap in dell’attaccante. Un vero prodigio, mentre negli ultimi istanti capita sul destro di Valiani il diagonale da ottima posizione che si spegne sul fondo. È un pareggio di sostanza e soprattutto equo per un buon Piacenza che fa punti nella giornata più temuta.

Prossimo impegno per i ragazzi di Franzini, sabato 23 dicembre al Garilli con il Monza per il primo turno del girone discendente.

LIVORNO-PIACENZA 2-2
MARCATORI Masciangelo al 9′ e Maiorino al 30′ e 36′ p.t.; Corazza (rig.) al 25′ s.t.
LIVORNO (4-2-3-1) Pulidori; Pedrelli, Borghese, Gasbarro, Franco; Luci, Bruno; Doumbia (dal 27′ s.t. Pirrello), Valiani, Maiorino (dal 23′ s.t. Murilo); Montini (dal 33′ s.t. Ponce). All. Sottil
PIACENZA (4-3-3) Fumagalli; Di Cecco, Silva, Pergreffi, Masciangelo; Segre, Della Latta, Morosini; Franchi (dal 42′ s.t. Zecca), Corazza (dal 44′ s.t. Bini), Romero. (Lanzano, Mora, Castellana, Bini, Carollo, Masullo, Sarzi, Zecca, Ferri). All. Franzini
ARBITROMei di Pesaro
NOTE Espulso Borghese al 24′ s.t.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE