Le roi Taugourdeau è tornato, il Piacenza vince dopo due mesi

20 Gennaio 2018

Torna al successo dopo quasi due mesi il Piacenza che, nel match interno con l’Olbia, valido per la terza giornata del girone di ritorno e primo impegno dopo la pausa invernale, regola di misura i sardi grazie al lampo di Taugourdeau che, a metà ripresa, inventa da calcio di punizione la traiettoria vincente da tre punti.

Mister Franzini si gioca sin dall’avvio la carta rappresentata dal francese, tornato nei giorni scorsi dalla breve esperienza trapanese; ai suoi lati Della Latta e Segre mentre il tridente è composto da Corazza-Romero-Scaccabarozzi.

Primo tempo che pare con grande impeto da parte di entrambe le formazioni con lo stesso Corazza, ma soprattutto Oguneseye ad un passo dal gol del vantaggio. Si tratta però di pure fiammate prima di un finale di frazione decisamente deludente, con il Piace incapace di costruire e l’Olbia che si limita a controllare senza forzare in maniera decisa.

Ripresa che si apre con il forfait di Bini: un colpo rimediato da Ogunseye lo mette fuori causa, al suo posto l’altro nuovo arrivato Corradi. Cambia poco la storia del match, ma al 15′ ecco la svolta: da circa 27-28 metri leggermente defilato a destra, Taugourdeau lascia partire un destro secco a giro che si insacca all’incrocio dei pali più vicino senza lasciare scampo ad un incerto Aresti. Del tutto inconsistente la reazione sarda, con il Piace che ha gioco facile nel contenere gli ospiti tra le cui fila, la temutissima coppia Ragatzu-Ogunseye è ingabbiata alla grande dalla strana coppia difensiva Della Latta-Pergreffi. La ripresa sfila via senza emozioni e per il Piace è missione compiuta.

Vittoria fondamentale per i ragazzi di Franzini che mercoledì prossimo, ancora al Garilli dalle 14.30 saranno impegnati nel recupero dell’ultima giornata del girone di ritorno con il Siena, rimandata causa pioggia.

PIACENZA-OLBIA 1-0
MARCATORI Taugourdeau al 15′ s.t.
PIACENZA (4-3-3) Fumagalli; Di Cecco, Bini (dal 1′ s.t. Corradi), Pergreffi, Masciangelo; Segre, Taugourdeau, Della Latta; Scaccabarozzi, Romero, Corazza (dal 33′ s.t. Franchi). (Lanzano, Castellana, Mora, Masullo, Pederzoli, Segre, Zecca, Ferri). All. Franzini
OLBIA (4-3-1-2) Aresti; Pinna, Laverbe, Iotti, Cotali; Feola, Muroni, Pennington (dal 43′ s.t. Arras); Piredda (dal 29′ s.t. Senesi); Ragatzu, Ogunseye (dal 39′ s.t. Murgia). (Idrissi, Van der Want, Dametto, Manca, Oliveira, Pisano, Vispo, Senesi, Marongiu). All. Mereu
ARBITRO Paterna di Teramo

© Copyright 2021 Editoriale Libertà