Piace e Livorno non si fanno male, biancorossi ai play off con la Giana

05 Maggio 2018

Il Piacenza blinda l’ottavo posto, Vantaggiato, con la sua doppietta ottiene il trono dei bomber e il Livorno vola in serie B. Mai pareggio fu così annunciato: 2-2 al Garilli, con il Piace che riacciuffa due volte la capolista con le reti di Pesenti e Corazza. Sarà la Giana l’avversario dei ragazzi di Franz al primo turno play off.

Per necessità, ma anche per concedere respiro ad alcuni titolari, Franzini schiera una formazione inedita con il ritorno a sorpresa di Taugourdeau dal primo minuto. Davanti spazio alla coppia Pesenti-Corazza, con Di Molfetta sulla linea dei centrocampisti.

Avvio a ritmi molto blandi, ma gara che si sblocca già al 17′ sull’errore di Mora che consente la ripartenza di Mourilo il cui assist spedisce in porta Vantaggiato che non fallisce il duello con Lanzano, in campo al posto di Fumagalli a rischio squalifica. La reazione biancorossa è immediata e proprio Mora, al 21′, con un cross preciso da destra regala a Pesenti il pallone dell’1-1. Fase successiva di gara ad appannaggio del Piace che però non concretizza e in particolare scusa al 39′ una doppia chance con Corazza e Mora: bravo Sambo ad opporsi. Non altrettanto Lanzano al 41′ sulla botta da fuori di Vantaggiato: pallone all’angolino e Livorno nuovamente avanti all’intervallo.

Servono 18 minuti nel corso della ripresa per vedersi materializzare il pari: schema da calcio di punizione e Corazza si ritrova tutto solo per il diagonale che vale il 2-2. Di fatto non accadrà più nulla con le due squadre che scelgono di non farsi del male. Un pizzico di tensione invece tra le due tifoserie nel corso del secondo tempo, ma forze dell’ordine che hanno evitato pericolosi contatti.

Con questo risultato il Piacenza chiude all’ottavo posto: venerdì prossimo, al Garilli, in gara unica, i biancorossi se la vedranno con la Giana Erminio per il primo turno play off.

PIACENZA-LIVORNO 2-2
MARCATORI Vantaggiato al 17′ e 41′, Pesenti al 23′ p.t.; Corazza al 18′
PIACENZA (3-5-2) Lanzano; Bini, Silva, Pergreffi; Mora, Di Molfetta, Taugourdeau (dal 33′ s.t. Corradi), Segre, Castellana (dal 17′ s.t. Masciangelo); Pesenti (dal 24′ s.t. Romero), Corazza (dal 24′ s.t. Franchi). (Fumagalli, Basile, Di Cecco, Furlotti, Masullo, Zecca, Amore). All. Franzini.
LIVORNO (4-3-3) Sambo; Morelli, Perico (dal 25′ s.t. Pirrello), Gonnelli, Bresciani; Giandonato (dal 13′ s.t. Gemmi), Bruno (dal 38′ s.t. Zhikov), Maiorino (dal 1′ s.t. Perez); Doumbia (dal 1′ s.t. Manconi), Vantaggiato, Mourilo. (Pulidori, Borghese, Montini). All. Sottil
ARBITRO De Remigis di Teramo

© Copyright 2023 Editoriale Libertà