Trail Alta Valnure: Tre Mori pigliatutto

28 Maggio 2018

Tre Mori davvero pigliatutto o quasi. Domenica 27 maggio, sui sentieri attorno a Selva di Ferriere si è corso il Trail dell’Alta Valnure, prova numero otto del nostro campionato provinciale di corsa in montagna. Gli organizzatori della corsa – Piacenza Sport, Marathon Cremona e Gruppo alpinisti escursionisti piacentini – avevano preparato ben tre percorsi tra cui gli atleti potevano scegliere: un lunghissimo da 60 chilometri; un “medio” da 42; e un tracciato corto da 21. Tre distanze tutte dominate dal team di Fiorenzuola dei Tre Mori.

A vincere, sulla 60, infatti, è stato Antonio Corciulo, portacolori appunto dei Tre Mori, che ha tagliato il traguardo in 8 ore e 33 minuti, rifilando distacchi importanti a tutti gli altri. Jonata Pancini (Italpose), è arrivato secondo in 9 ore e 27 minuti. Terzo, Giuseppe Giustino, atleta pugliese della Castellana Bari, che ha chiuso in 9 ore e 33 minuti.

Il lunghissimo da 60 chilometri non è, invece, andato tanto a genio alle donne del trail piacentino. Solo due le atlete in gara, entrambe del team Lupi d’Appennino : Alfia Vilardo, prima in 11 ore e 42 minuti; e Marzia Boselli, seconda in poco più di 12 ore.

Anche nella 42 chilometri, ha vinto in scioltezza un altro atleta dei Tre Mori, Luca Adorni, che ha chiuso in 4 ore 14 minuti davanti a Fabrizio Monti (4 ore e 31) e Luca Caviglia (4 ore e 33).

Tra le donne, sempre sui 42 chilometri, a battere tutte è stata Manuela Rebuzzi, che correva per uno dei team padroni di casa della manifestazione, il Marathon Cremona. Ottimo tempo per lei, 5 ore e 19 minuti. Seconda classificata, Aurora Maria Flentea dei Lupi d’Appennino, in 5 ore 32 minuti. Terza, infine, Silvia Fermi della squadra Piacenza Natural Sport, in 5 ore e 46.

Pure nella gara corta è stato un altro atleta dei Tre Mori, Ivan Neri, a vincere, macinando i 21 chilometri del percorso in solo 2 ore e 12 minuti. Secondo, Zmnako Wali Hussein, fortissimo atleta curdo che da anni vive a Ziano, che ha tagliato il traguardo in 2 ore e 25. Terzo, infine, Ivano Ferrari (Gruppo podistico Corno Giovine) in 2 ore e 37.

Prima tra le donne, infine, ancora una volta un’atleta dei Tre Mori, Andrée Merli, che ha battuto tutte le avversarie chiudendo la sua gara in 2 ore e 58 minuti, rifilando distacchi pesanti a Elena Zambelli (Runners park San Colombano), seconda in 3 ore e 22; e Eleonora Squeri (Lupi d’Appennino), terza in 3 ore e 42.

Classifica completa e interviste domani, martedì 29 maggio, in edicola su Libertà

© Copyright 2021 Editoriale Libertà