Piacenza Calcio

Matteo Marotta è sicuro: “Onoreremo il centenario con un’annata di vertice”

2 agosto 2018

Il rigore sbagliato nella “lotteria” finale di domenica in Coppa Italia a Monopoli non ha macchiato la buona prestazione di Matteo Marotta, 29 anni tra un mese, centrocampista centrale arrivato in biancorosso dopo tre stagioni alla Giana.
“Era solo calcio di luglio – commenta il regista lombardo – ma abbiamo giocato una partita vera, dura, intensa, finita peraltro dopo il 120’. La strada è quella giusta, ma è davvero ancora molto lunga e impegnativa”.
Lo stadio Garilli e i suoi tifosi li conoscevi da avversario, ora ti attendono come protagonista.
“A 29 anni non ho problemi a prendermi le responsabilità che spesso caratterizzano il mio ruolo: sono un giocatore di posizione, con senso tattico e buon piede. Spero, anzi conto, di dimostrarlo anche qui, come già fatto in passato”.
Anche perché c’è il centenario biancorosso da onorare.
“Me lo hanno detto appena arrivato e ciò non può che rappresentare uno stimolo in più. Ma in generale dobbiamo fare bene per tutto l’ambiente: la società, lo staff, i tifosi che sono arrivati addirittura a Monopoli per sostenerci e che, sono certo, ci seguiranno sempre. Sicuramente vogliamo una stagione al vertice, da protagonisti”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE