Franco Dal Borgo

Il poliziotto nuotatore: “La traversata dello Stretto di Messina l’emozione più grande”

26 ottobre 2018

Dal famoso lago di Garda al meno conosciuto lago Kournas (unica distesa naturale di acqua dolce presente sull’isola di Creta, in Grecia) sino ad arrivare all’impegnativa traversata dello Stretto di Messina. Per Franco Dal Borgo, agente della polizia stradale residente a Sariano di Gropparello, non esistono limiti che non possano essere superati, o meglio, attraversati. Già, perché il 49enne di origine veneta, ma piacentino d’adozione, appena può si sfila gli indumenti da lavoro per tuffarsi nelle limpide acque di laghi e addirittura del mare, con l’obiettivo di gareggiare in affascinanti gare di nuoto in acque libere.

“Questa passione – afferma Dal Borgo – è nata sei o sette anni fa quando, per un problema alla schiena, sono dovuto ricorrere al nuoto per cercare di risolverlo. Da qui non ho più smesso e anzi, quando ad un certo punto la piscina ha iniziato a diventare sempre più stretta, mi sono guardato intorno alla ricerca di nuovi spazi. Essendo, poi, un amante della natura e dei bei panorami la “bracciata” verso le acque libere è arrivata di conseguenza”. L’emozione più grande? “Ovviamente la traversata dello Stretto di Messina – assicura -, mentre per l’anno prossimo ho intenzione di partecipare all’impegnativa gara del Bosforo“.

GUARDA L’INTERVISTA

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Piacenza Sport