Contro Pro Vercelli

Il Piace si congeda dal 2018 con una sconfitta. Aggancio in vetta

31 dicembre 2018

Ancora uno scontro diretto, altra sconfitta per il Piacenza che, dopo il ko con il Siena, rimedia la seconda sconfitta consecutiva in casa: questa volta è la Pro Vercelli a violare la Galleana grazie al gol di Morra giunto al 37′ della ripresa dopo un match equilibrato con i biancorossi che nel primo tempo hanno centrato anche una traversa con Corradi. Un risultato che costa l’aggancio in graduatoria, al primo posto, proprio della squadra di Grieco; si è trattato del primo turno del girone di ritorno, ultima gara prima della sosta invernale.

Franz deve fare a meno di Bertoncini squalificato, ma si ferma anche Mulas (attacco influenzale) che si aggiunge agli indisponibili Sestu e Corazza. E così, oltre al recuperato Troiani, ci sono Silva al centro della difesa mentre Corradi sostituisce l’ex Alessandria. Il modulo questa volta è 4-2-3-1.

Pronti-via e il Piace va alla conclusione con Di Molfetta che, al 3′, è favorito dal velo di Nicco dopo l’assist di Pesenti: destro troppo “pulito” e Nobile può bloccare senza troppi problemi. La risposta arriva al 18′, ma la punizione dai trenta metri di Mammarella è preda di un Fumagalli attento. Fase centrale della frazione con pochissime emozioni e tanta imprecisioni: le pessime condizioni del terreno di gioco di certo non aiutano uno sviluppo lienare delle azioni. Al Al 24′ però, grossa chance per il Piace: azione in contropiede con il pallone che giunga a Corradi sul versante mancino. Il centrocampista dopo aver osservato il piazzamento dei compagni opta per lo sparo a rete: deviazione di un Nobile un po’ incerto e pallone sulla traversa prima di spegnersi sul fondo. Buona fase questa dei biancorossi che però non trovano la via del gol, complice anche la grande attenzione del pacchetto arretrato piemontese. Al 36′, occasione anche per la Pro Vercelli: cross da destra di Azzi e incornata prepotente di Morra che spedisce il pallone ad un niente dall’incrocio dei pali. Due minuti dopo, lo stesso Azzi, dopo una travolgente azione di Gatto, tenta lo sparo con l’esterno destro: Fumagalli c’è.

Si riparte senza cambi dopo l’intervallo e la Pro Vercelli conquista un calcio di punizione da posizione invidiabile per un brutto fallo di Pergreffi al limite dell’area: la conclusione di Gatto è violentissima, pallone appena alto. Un avvio migliore quello della squadra di Grieco, più brillante in fase di possesso palla ma le occasioni latitano da ambo le parti. Un canovaccio che prosegue a lungo e che, al 37′, conduce alla svolta. Azzi spedisce Morra in piena area, abilissimo il centravanti a difendere palla e a girarsi prima del destro in diagonale che spedisce il pallone nell’angolino opposto. Franzini getta allora nella mischia Porcari e Fedato, ma al 42′ è ancora chance per gli ospiti, con Leonardo Gatto che spara altissimo da ottima posizione. Dentro anche Sylla, ma la Pro Vercelli riesce a controllare fino al termine senza correre particolari pericoli.

Ora la lunga pausa per le formazioni di serie C con il campionato che ripartirà il prossimo 20 gennaio quando i biancorossi sfideranno il Pontedera.

PIACENZA-PRO VERCELLI 0-1
MARCATORE Morra al 37′ s.t.
PIACENZA (4-2-3-1) Fumagalli; Troiani (dal 44′ s.t. Sylla), Silva, Pergreffi, Barlocco; Della Latta, Marotta (dal 40′ s.t. Porcari); Di Molfetta, Nicco (dal 27′ s.t. Romero), Corradi (dal 40′ s.t. Fedato); Pesenti. (Calore, Ansaldi, Cauz, Spinozzi). All. Franzini
PRO VERCELLI (4-4-2) Nobile; Berra, Tedeschi, Milesi, Mammarella; Azzi (dal 41′ s.t. Crescenzi), Bellemo, Sangiorgi, Gatto M. (dal 29′ s.t. Schiavon); Morra, Germano (dal 29′ s.t. L. Gatto). (Moschin, Mal, Grillo P., Grillo A., Pezziardi, Iezzi, Foglia, Ciceri). All. Grieco
ARBITRO Robilotta di Sala Consilina.
NOTE Spettatori 2.233, incasso di 8.711 euro. Ammoniti Bellemo, Silva, Pergreffi, Della Latta, Gatto L. Angoli 4-7.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE