Ferrari subito in gol, ma Mannini pareggia: biancorossi giù dalla vetta

20 Gennaio 2019

Partenza in chiaroscuro per il nuovo Piacenza rimodellato dal calciomercato: a Pontedera, il match termina 1-1 con i biancorossi a segno nel primo tempo con l’esordiente Ferrari, ma raggiunto nella ripresa da Mannini. Un pareggio che consente alla Pro Vercelli di staccare il Piace in vetta alla graduatoria del campionato di serie C.

Mister Franzini presenta due dei tre nuovi acquisti sin dal primo minuto: Terrani e Ferrari completano il tridente che ha in Sestu il tornante di destra. Complice l’assenza di Pergreffi squalificato e degli esterni Mulas e Troiani, Di Molfetta è dirottato nel ruolo di esterno basso di destra.

La partenza del Pontedera mette i brividi, con Jacopo Silva, schierato al fianco di Bertoncini, chiamato all’immediato salvataggio sul tentativo di Mannini. E’ però un Piace che cresce con il trascorrere dei minuti e che, a metà frazione, spinge a tutta a caccia del vantaggio. Ferrari e Sestu ci vanno davvero molto vicino, ma lo 0-1 si materializza al 42’, con l’attaccante argentino abilissimo a difender palla in piena area e scaricare alle spalle di Biggeri un gran destro che spedisce le squadre negli spogliatoi con il Piace avanti meritatamente.

Ripresa e il Piacenza sembra in grado di controllare il match: il possesso palla è favorevole alla squadra di Franz, ma poco dopo il quarto d’ora ecco la svolta. Sul cross da destra di Magrini, Mannini dalla parte opposta controlla e batte Fumagalli da due passi ristabilendo la parità. Toscani che rischiano il sorpasso poco dopo, ancora con Mannini: bravo Fumagalli a salvare. Tommasini chiama ancora in casa il portiere piacentino e il Piace risponde con un sinistro alto di Nicco; mister Franzini decide di cambiare: fuori Sestu e Marotta, dentro Porcari e l’altro nuovo acquisto Bachini. Un minuto dopo però, gli uomini di Maraia sfiorano nuovamente il gol del 2-1: Di Molfetta salva sulla linea di porta sul tentativo di Magrini mentre sul prosieguo dell’azione è Fumagalli a intercettare la conclusione di Caponi. Entra anche Romero per Ferrari e proprio l’ex Feralpi Salò, all’ultima apparizione in biancorosso, serve Cauz (subentrato a Terrani) che tenta la strada del pallonetto da ottima posizione che non impensierisce Biggeri. Non accadrà più nulla fino al termine della sfida.

Il Piacenza potrà andare a caccia di riscatto già mercoledì prossimo, quando al Garilli sarà tempo di sfida al Gozzano per il terzo turno del girone di andata.

PONTEDERA-PIACENZA 1-1
MARCATORI Ferrari al 42’ p.t.; Mannini al 17’ s.t.
PONTEDERA (3-5-2) Biggeri; A. Benedetti, Borri, Ropolo; Magrini, Serena, Caponi, La Vigna (dal 25’ s.t. Calcagni), Mannini; Pinzauti (dal 47’ Giuliani), Tommasini. All: Ivan Maraia
PIACENZA (4-3-3) Fumagalli; Di Molfetta, Silva, Bertoncini, Barlocco; Nicco, Marotta (dal 29’ s.t. Bachini), Della Latta; Sestu (dal 29’ s.t. Porcari), Ferrari (dal 35’ s.t. Romero), Terrani (dal 34’ s.t. Cauz). (Calore, Ansaldi, Corradi, Spinozzi, Sylla). All. Franzini.
ARBITRO Vigile di Cosenza.
NOTE Ammoniti La Vigna, Pinzauti, Della Latta, Bertoncini, Caponi, Silva, Nicco.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà