Fumagalli super, i biancorossi non sfruttano l’uomo in più nel finale

03 Febbraio 2019

20190203-211920.jpg
Gara bruttina, poche occasioni da gol e un punto a testa che, di fatto, scontenta tutti. Termina 0-0 il big match della 24esima giornata del campionato di serie C, girone A, con Novara e Piacenza che danno vita ad una sfida molto fisica, ma che rallenta la rincorsa alla vetta di entrambe. Piace che non ha sfruttato nel finale la superiorità numerica (espulso Schiavi) e che è salvato da un doppio intervento di Fumagalli; ora i biancorossi si trovano al secondo posto a -3 dalla Pro Vercelli che conta però su una gara in meno disputata.

Al “Silvio Piola”, mister Franzini deve fare a meno dei soliti Mulas e Troiani, ma può contare su Corsinelli, all’esordio assoluto, che infatti occupa la posizione di esterno basso di destra. Al suo posto Nicco che sembra aver smaltito il problema muscolare accusato in settimana. Davanti, spazio al tridente Sestu-Ferrari-Terrani. Dall’altra parte, Viali punta sul tandem Cacia-Eusepi sostenuto da vicino dal nuovo arrivato Perrulli; Gonzalez si accomoda in panchina.

Ci resterà meno di un quarto d’ora perché Perrulli alza bandiera bianca per infortunio già al 13’; il tutto in un inizio di partita che vede il Novara far valere un leggero predominio territoriale che non frutta occasioni nel primo quarto d’ora di gioco. Piace che si fa vivo con il destro da fuori di Terrani sul quale Sestu non arriva alla deviazione sottomisura soltanto per questione di millimetri. Il Novara sale di intensità nella parte centrale della frazione e al 20’ anche Nicco è costretto a chiedere la sostituzione: dentro Di Molfetta. I piemontesi si fanno preferire sul piano della qualità del gioco, mentre tra i biancorossi fa una gran fatica Ferrari che non riesce a tenere in zona offensiva il pallone, quasi sempre triplicato dai difensori di casa. L’argentino ci prova al 28’ con un destro da fuori area, ma il pallone si perde ampiamente sul fondo. E’ però un Piace che si fa preferire nella fase conclusiva del primo tempo: più intraprendenza e un Marotta che alza il raggio d’azione. Intorno al 35’, lunga serie di calci d’angolo per i ragazzi di Franz, ma solo qualche mischia dalle parti di Di Gregorio che non corre rischi. Si arriva al 40’, con la fiammata del Novara che sfiora la traversa con Schiavi: il suo colpo di testa in pallonetto fa correre qualche brivido lungo la schiena di Fumagalli. Nel finale ci prova per vie aeree anche Pergreffi sulla punizione calciata da Sestu, ma pallone fuori di un paio di metri.

Ripresa che parte senza sostituzioni e con il Piacenza che sembra ancor più convinto dei propri mezzi. All’8’, chance da gol, ma sulla disattenzione difensiva dei padroni di casa, il pallone che giunge a Marotta nel cuore dell’area di rigore, non è calciato in maniera pulita dal regista che spedisce il pallone sul fondo. Secondo tempo molto combattuto e squadra di Franzini che riesce a difendere con ordine e a soffrire pochissimo sulle rare fiammate degli uomini di Viali. Gara molto fisica e novaresi che ci provano con il colpo di testa di Schiavi (palla alta), ma Fumagalli non deve mai intervenire. Lo stesso Schiavi, al 26’, la combina grossa: secondo, ingenuo, cartellino giallo e Piace in superiorità numerica. Franz inserisce Perez dopo aver innestato Cauz per un deludente Terrani. Al 30’ però, è Cacia ad andare ad un passo dal gol: il suo leggero ritardo sul cross da destra, salva Fumagalli. Biancorossi che non sfruttano l’uomo in più e che rischiano grosso a sei dalla fine: prima Ronaldo su punizione e poi Tommaso Bianchi con una grande incornata su azione d’angolo, chiamano Fumagalli a due super interventi che salvano il risultato. Finale nervoso e concitato, ma non arriveranno altre emozioni.

Prossimo impegno per i biancorossi, domenica prossima al Garilli quando sarà l’Albissola l’avversario di giornata.

NOVARA-PIACENZA 0-0
NOVARA (4-3-1-2) Di Gregorio; Tartaglia (dal 23’ s.t. Bianchi), Sbraga, Bove, Visconti; Schiavi, Ronaldo, Bastoni; Perrulli (dal 13’ Gonzalez); Eusepi (dal 29’ s.t. Rigione), Cacia. (Benedettini, Drago, Fonseca, Stoppa, Zappa, Cordea, Kyeremateng, Mallamo, Bellich). All. Viali.
PIACENZA (4-3-3) Fumagalli; Corsinelli, Bertoncini, Pergreffi, Barlocco; Nicco (dal 20’ Di Molfetta), Marotta, Della Latta; Sestu (dal 32’ s.t. Perez), Ferrari, Terrani (dal 23’ s.t. Cauz). (Calore, Ghezzi, Silva, Bachini, Porcari, Sylla). All. Franzini.
ARBITRO Curti di Milano
NOTE Angoli 6-5. Ammoniti Sbraga, Ferrari, Della Latta, Barlocco, Bastoni. Espulso Schiavi al 26’ s.t. per somma di ammonizioni.

20190203-212015.jpg

20190203-212021.jpg

20190203-212027.jpg

20190203-212032.jpg

20190203-212038.jpg

20190203-212044.jpg

20190203-212050.jpg

20190203-212056.jpg

20190203-212102.jpg

20190203-212107.jpg

20190203-212114.jpg

20190203-212119.jpg

20190203-212124.jpg

20190203-212129.jpg

20190203-212134.jpg

© Copyright 2021 Editoriale Libertà