Tennistavolo

Cortemaggiore ferma Bolzano e vola in finale scudetto: sarà sfida a Castelgoffreddo

9 maggio 2019

Alla Teco Corte Auto Cortemaggiore è bastato impattare (3-3) lo spareggio con Eppan Bolzano per accedere alla finale scudetto di tennistavolo femminile contro Castelgoffredo (gara 1 domani sera in Lombardia). A decidere è stato il miglior piazzamento delle pongiste magiostrine al termine della stagione regolare: secondo posto contro sesto. Così, in situazione di perfetta parità, la Teco ha centrato la quinta finale della sua storia e ora si prepara a lottare per un’impresa vera e propria, dato che il Castelgoffredo, campione in carica, parte con tutti i favori del pronostico (lo scudetto si assegnerà al meglio dei cinque incontri). A Cortemaggiore, come prevedibile, l’Eppan ha venduto cara la pelle, costringendo la Teco a una faticosa rimonta. Debora Vivarelli ha battuto 3-0 Arianna Barani, dopo un primo set equilibrato. Le altoatesine hanno piazzato un colpo che poteva essere da ko, quando Giulia Cavalli, ex molto agguerrita, ha superato Renata Strbikova. Palpitante la loro sfida, risolta al quinto set, con questi parziali: 11- 2/7-11/ 11-4/ 11-13/ 8-11.

La riscossa della Teco è partita da Ganna Farladanska, brava a regolare Denisa Zancaner, con patemi veri solo in avvio (11-9/11-8/11-7). Ma la svolta è venuta dal confronto fra le due numero 1: Strbikova si è imposta a Debora Vivarelli a chiusura di un duello serrato e incerto fino al 4-4 del quinto set, punteggio dal quale è partito lo sprint di Renata (13-11/11-5/ 8- 11/8-11/11-6). Il sollievo in casa Teco è durato poco, perchè Arianna Barani – autorevole nel primo set – non è riuscita a contenere il recupero di Denisa Zancaner che, col suo 3-1, ha riportato avanti la sua squadra, a un sol punto dalla conquista della finale. A giocarsi l’intera stagione sono state Ganna Farladanska e Giulia Cavalli. Nel primo parziale, Giulia ha annullato un set point e si è subito aggiudicata il set. Immediata la reazione di Ganna e parità, ma Cavalli di nuovo avanti, a preoccupare non poco i numerosi sostenitori di Cortemaggiore. Di qui si è riaccesa Farladanska, al comando fino alla disputa della bella: al primo match point, la giocatrice ucraina ha messo la sua firma sul 3-3 conclusivo (10-12/11-4/10-12/ 11-4/11-6). Con i suoi due punti, Ganna è stata incoronata regina della serata. Ora testa alla finalissima.

GUARDA LE INTERVISTE 

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Provincia Sport

NOTIZIE CORRELATE