Video

Che brutto Piacenza: la Fermana passa al Garilli. LE INTERVISTE

15 settembre 2019

Prima sconfitta stagionale per il Piacenza che cade malamente al Garilli per mano di una Fermana organizzata e che ha saputo sfruttare una delle rare palle gol di una gara molto fisica e caratterizzata da forte agonismo ma priva di spunti significativi sul piano tecnico e tattico. A deludere sono stati i biancorossi, incapaci di creare gioco e lenti in fase di costruzione. A decidere la gara, in avvio di ripresa, un colpo di testa di Cognini dopo una punizione da trequarti: una rete fotocopia rispetto a quella incassata sette giorni fa a Trieste.

Mister Franzini non tradisce le indicazioni rese alla vigilia: modulo 3-5-2 con Della Latta inserito nel pacchetto arretrato diretto da Milesi e completato da Pergreffi. Davanti, tandem Caica-Paponi.

Primo tempo che si apre su buoni ritmi e Piace che sembra intenzionato a chiudere la pratica già in avvio. Il gran movimento degli attaccanti e gli inserimenti dei terzini non sono però stati accompagnati da gesti tecnici all’altezza. Biancorossi calati nella seconda parte della frazione e ospiti più propositivi. Un solo pericolo per Del Favero che ha osservato sibilare a un palmo dal palo il bolide di Liguori. Un solo tiro nello specchio anche per Giandonato e soci: velleitario il destro di Paponi da fuori, Gemello non ha avuto problemi a bloccare.

Ripresa che si apre sullo stesso sparito dalle ripresa, ma questa volta la Fermana passa: all’8′, difesa piacentina immobile sul cross da fermo di Ricciardi, testa di Scrosta per Cognini che, da due passi, di testa, fa 0-1. Franz corre ai ripari: triplo cambio con l’inserimento di Sestu, El Kaouakibi e Nannini. Poco dopo, dentro anche Sylla al posto di un Cacia mai al tiro. Sostituzioni che aumentano sì il peso specifico del reparto avanzato, ma che non sembrano sortire effetti concreti in termini di occasioni da gol che proprio non si materializzano. Fino al 90′ esatto, quando Sylla liscia clamorosamente sul cross da destra di Sestu che meritava altro trattamento.

Mai impegnato Gemello nel corso dei 90 minuti, un ulteriore campanello d’allarme per mister Franzini, chiamato a rendere più incisivo un Piace che fatica troppo nel reparto avanzato. Prossimo turno, domenica prossima sul campo del Cesena. QUI TUTTI I RISULTATI E LA CLASSIFICA AGGIORNATA

PIACENZA-FERMANA 0-1
MARCATORE Cognini all’8′ s.t.
PIACENZA (3-5-2) Del Favero; Della Latta, Milesi, Pergreffi; Zappella (dall’11’ s.t. El Kaouakibi), Nicco (dal 31′ s.t. Cattaneo), Giandonato (dall’11’ s.t. Nannini), Corradi, Imperiale (dall’11’ s.t. Sestu); Cacia (dal 15′ s.t. Sylla), Paponi. (Bertozzi, Ansaldi, Borri, Bolis, Marotta, Forte). All. Franzini
FERMANA (4-3-3) Palombo; Manetta, Comotto, Scrosta, Sperotto; Mantini (dal 26′ s.t. Persia), Ricciardi, Urbinati (dal 35′ s.t. Isacco); Iotti, Cognini (dal 16′ s.t. Maistrello), Liguori (dal 35′ s.t. Rolfini). (Palombo, Soragna, D’Angelo, Bellini, Molinari, Fiumicetti, Tedone, Petrucci). All. Destro
ARBITRO Pashuku di Albano Laziale (Barone/Tempestilli)
NOTE Spettatori 2.900, abbonati 2.243, paganti 657, incasso n.c. Ammoniti Mantini, Manetta, Sylla, Paponi, Gemello, Pergreffi, El Kaouakibi. Angoli 9-2.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE