Corte, omaggio alla giovane arbitro dopo il caso della “mamma-ultrà”

04 Novembre 2019

Aspetto mentale o questione tecnico-tattica? E’ stato il quesito che è rimbalzato più volte nel corso dell’ultima puntata di Zona Piacenza, andata in onda come ogni lunedì su Telelibertà. La fase altalenante dei biancorossi è stata analizzata a fondo nel corso della trasmissione condotta da Corrado Todeschi e Laura Fregoni, con il difensore Lorenzo Borri, difensore toscano, ospite d’onore della diretta: “Credo sia una questione di mentalità – ha detto il centrale 23enne -: abbiamo dimostrato con le grandi squadre di avere qualità e potenziale per fare molto di più rispetto a quanto messo in mostra con avversari meno quotati”. Con i giornalisti Paolo Gentilotti, Andrea Amorini e il consigliere biancorosso Davide Battistotti si è parlato anche di clima che avvolge la squadra: “Le critiche sono normali: a Piacenza, anche in passato, molte squadre che poi hanno raggiunto grandi traguardi sono state oggetto di una critica feroce” ha detto proprio Battistotti. “Il Piacenza però deve cambiare passo e lo deve fare nel brevissimo tempo per non dover modificare quelli che sono gli obiettivi di inizio stagione. E credo che il modulo di gioco conti fino a un certo punto” ha sentenziato invece Gentilotti.

Tanto calcio dilettanti nella seconda parte che ha visto la partecipazione di Alessandra Carlà, miss Piacenza 2019. Francesco Bigotto, attaccante del Fiorenzuola, ha analizzato il momento dei rossoneri, a quindici giorni dalla sfida con l’ex mister Lucio Brando, capolista con il Mantova. C’era anche Edo Guarnieri, tecnico dell’Alsenese, oltre a Luigi Oliva, portiere della Borgonovese.

Ultima parte dedicata al calcio giovanile e soprattutto alla brutta pagina che, alcuni giorni fa, ha creato grande clamore: una giovanissima arbitro donna, poco più che 16enne, presa a male parole dai genitori dei ragazzi in campo. Mario Fantini, dirigente storico del Corte Calcio, ha omaggiato Martina Felici con una divisa nuova di zecca: una scena immortalata dalle telecamere di Telelibertà e commentata in studio dal presidente dell’Aia piacentina Domenico Gresia: “Anche in questa brutta storia, possiamo osservare qualcosa di buono – ha detto il capo dei nostro “fischietti” -: la grande presa di coscienza da parte di tutto l’ambiente”. Parole alle quali hanno fatto seguito quelle di Paolo Confalonieri, presidente della LibertaSpes, e Igor Delledonne, giovane tecnico proprio del Corte Calcio.

Zona Calcio e Zona Piacenza tornano lunedì prossimo a partire dalle 20.15, ancora una volta su Telelibertà.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà