L'uomo mercato della Juve

Fabio Paratici “Piacentino Benemerito”: “Ho sofferto per il Piace, lo voglio in B”

3 dicembre 2019

“E’ un grande onore essere qui, sono molto legato alla mia terra. Sono della provincia (di Borgonovo, ndc) e ne vado fiero. Nonostante le grandi soddisfazioni professionali di questi ultimi anni, ricevere un premio a casa mia ha un sapore davvero molto speciale”.

Fabio Paratici è stato premiato questa sera nella sede della Famiglia Piasinteina quale Piacentino Benemerito del 2019. Grande affetto per lo Chief Football Officer della Juventus, colui che nella scorsa stagione riuscì a condurre in porto l’affare Cristiano Ronaldo. Quest’anno invece, il gran colpo si è rivelato il difensore olandese De Ligt.

“Abbiamo sempre avuto un occhio di riguardo per questa tipologia di acquisti: giocatori giovani, di grande prospettiva che si impongono con la personalità, oltre che per le qualità tecniche. Siamo molto felici di De Ligt: credo rappresenti un investimento eccezionale, probabilmente il migliore della mia epoca alla Juve”.

Arriva la Lazio di un altro piacentino, Simone Inzaghi, per la Juve di Paratici.

“Sarà una grande partita perchè la Lazio è una squadra molto offensiva. Ci sarà da divertirsi”.

E poi un pensiero rivolto anche al Piacenza Calcio.

“La serie C è un torneo complicatissimo, combattuto. Il Piacenza è partito un po’ a rilento, ma riuscirà ad uscire alla distanza. Purtroppo la delusione vissuta a Siena, anche dal sottoscritto, speriamo possa essere smaltita a fine stagione con l’approdo in B attraverso i playoff”.

Ultime battute riservate al giovane talento piacentino Fagioli.

“Il futuro è suo ma è necessario non mettergli pressioni eccessive. E’ un grande giocatore. I nostri giovani stanno crescendo bene e mi riferisco a anche a Del Favero, a metà tra il bianconero e il biancorosso”.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Provincia Sport

NOTIZIE CORRELATE