Traversa di Borri

Piace, non bastano 45 minuti in superiorità numerica: al Braglia pareggio senza reti

12 gennaio 2020

Il Piacenza riparte in campionato ottenendo un punto dalla trasferta di Modena: 0-0 al Braglia e tanti rimpianti per una gara contraddistinta da tanto nervosismo, un’espulsione giunta già a fine primo tempo ai danni del Modena e alcune chance da gol sciupate da parte dei biancorossi che non svoltano in graduatoria e rimangono a distanza rispetto alle posizioni che contano maggiormente.

Mister Franzini opta per l’undici largamente annunciato alla vigilia: senza Del Favero infortunato, tocca a Bertozzi difendere i pali. Davanti coppia Sestu-Paponi con il neo acquisto Polidori che si accomoda in panchina.

Modena che è partito meglio e che ha fatto valere un superiore possesso palla rispetto al Piace che si è limitato a controllare. Il primo pericolo infatti arriva proprio dalle parti di Bertozzi che è chiamato ad un super intervento in uscita sull’incursione solitaria di Ferrario dopo l’erroraccio di Milesi: il portiere piacentino blocca il centravanti di casa che attende troppo prima di tentare il tiro. Un campanello d’allarme che sveglia i ragazzi di Franzini che salgono di intensità e, al 21′, capita sul sinistro di Corradi il pallone che avrebbe potuto sbloccare il match: troppo tardivo e soprattutto centrale la conclusione del centrocampista di Melzo. Ma il Piacenza insiste e, al 28′, è Della Latta ad approfittare di un buco modenese: sinistro dal dischetto del rigore, pallone fuori di niente. Il Modena replica di lì a poco con una deviazione volante dell’ex Tulissi sulla quale Bertozzi fa buoa guardia, ma nel finale sono scintille. Contrasto Pergreffi-Mattioli con quest’ultimo che, dopo qualche parola del capitano biancorosso, assesta una testata al ventre del difensore bresciano: nessun provvedimento da parte del direttore di gara che non è supportato dall’assistente, Franzini e i suoi furiosi in un clima da corrida. Nel finale anche uno schiaffo ai danni di Della Latta scagliato da Davì: il capitano modenese è espulso, il Piacenza avrà a disposizione 45 minuti in superiorità numerica.

La ripresa si apre con una clamorosa doppia occasione: sul traversone da destra di Sestu, inzuccata di Nannini che Ragno disinnesca, ma sulla ribattuta Paponi deve solo centrare lo specchio: il suo destro finisce incredibilmente fuori. Piace che sembra intenzionato a chiudere la pratica e poco dopo è Borri a sfiorare il gol: calcio d’angolo di Corradi e testa del difensore che centra la traversa. Il Modena però riesce a prendere le misure e, nonostante l’uomo in meno, alza un muro di fronte alla linea difensiva. Soltanto dopo la mezz’ora un contropiede di Sestu che serve Paponi a centro area: destro al volo del capocannoniere del campionato, pallone alle stelle. Franzini inserisce anche Polidori e poi Sylla, ma il fortino modenese regge e per il Piacenza non resta che accontentarsi di un punto: troppo poco per la classifica e alla luce della grande opportunità rappresentata da una intera ripresa disputata con un uomo in più.

Prossimo impegno per il Piace, lunedì prossimo al Garilli con la Triestina.

MODENA-PIACENZA 0-0
MODENA (4-3-1-2) Gagno; Mattioli, Zaro, Ingegneri, Varutti; Rabiu, Davì, De Grazia (dal 14′ s.t. Stefanelli); Tulissi; Spagnoli (dal 40′ s.t. Boscolo Papo), Ferrario (dal 1′ s.t. Pezzella). (Pacini, Narciso, Cargnelutti, Davì, Gomes, Politti, Rossetti, Duca, Giron, Spaviero). All. Mignani.
PIACENZA (3-5-2) Bertozzi; Milesi, Borri (dal 21′ s.t. Polidori), Pergreffi; Zappella, Della Latta, Marotta, Corradi (dal 37′ s.t. Cattaneo), Nannini; Paponi (dal 40′ s.t. Sylla), Sestu (dal 37′ s.t. Nicco). (Ansaldi, Riccardi Castellana, Imperiale, El Kaouakibi, Bolis, Forte). All. Franzini
ARBITRO Galipò di Firenze
NOTE Espulso Davì al 46′ p.t. Ammoniti Borri, Tulissi, Bertozzi, De Grazia, Corradi, Della Latta, Milesi. Angoli 2-7.

RISULTATI E CLASSIFICA

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Piacenza Sport