Assigeco Piacenza, a Ferrrara è fatale il terzo periodo

02 Febbraio 2020

Terzo periodo fatale all’Assigeco Piacenza, che deve rimandare ancora l’appuntamento con il ritorno al successo lontano dal PalaBanca. Dopo un’ottima prima metà di partita, i ragazzi di coach Gabriele Ceccarelli non sono riusciti a ritrovare confidenza con il canestro nel terzo periodo, lasciando via libera ai padroni di casa. Nel finale la beffa: una tripla da distanza siderale di Panni sigla il 76-70 e ribalta la differenza canestri rispetto alla partita di andata, vinta dall’Assigeco per 87-83.

LA CRONACA – Dopo il giusto omaggio a Kobe Bryant prima della palla a due, è Ferrara ad essere più reattiva, portandosi sul 10-5 grazie ad un rimbalzo offensivo convertito in due punti da Fantoni. Hall si mette in ritmo con un gioco da 4 punti, poi scalda il motore di Santiangeli che piazza la tripla del sorpasso: 10-12 al 6′. Ferguson si fa vedere dall’arco, Santiangeli è preciso sotto i cristalli e l’Assigeco confeziona un mini allungo che le consente di chiudere in vantaggio di 4 lunghezze la prima frazione. Ad inizio secondo periodo coach Ceccarelli fa esordire Ammannato che dà sicuramente molta concretezza sotto i cristalli, con Piccoli che prende due sfondamenti preziosissimi in un contesto di mani freddissime. Santiangeli scrive il 21-27, Molinaro cancella Wiggs ed è Ferguson dalla lunetta a indurre Leka al timeout sul 23-31 del 17’.

E’  la tripla di Hall a mandare le squadre all’intervallo lungo sul 28-36 per l’Assigeco, ma il terzo periodo coincide con una lunghissima rottura prolungata dell’attacco biancorossoblu.

Dopo il 31-38 del 22’, ci sono ben 4’ di astinenza per gli uomini di coach Ceccarelli, che subiscono il sorpasso dei padroni di casa. Feli Pharma che allunga a metà ultimo periodo sul 60-50 e mantiene il vantaggio fino agli scampoli finali. L’ultimo acuto è di Santiangeli, che riporta l’Assigeco a -5 a meno di un minuto dalla fine, ma due personali di Panni fanno intravedere a Ferrara lo striscione del traguardo. Lo stesso Panni con 6 decimi di secondo sul tabellone, segna una tripla da lontanissimo e Ferrara, oltre a portare a casa i due punti, riesce anche a ribaltare il -4 della partita del PalaBanca.

 MOMENTO CHIAVE – La parte centrale del terzo periodo, quando l’Assigeco non è riuscita a trovare la via del canestro per oltre 4’ con le percentuali, soprattutto dall’arco, che sono letteralmente crollate per i biancorossoblu.

 PROTAGONISTI BIANCOROSSOBLU – Marco Santiangeli è stato il miglior realizzatore dell’Assigeco con 21 punti messi a segno. A ruota Jazz Ferguson con 19 e 5/10 dalla lunga distanza. 12 punti e 10 rimbalzi per Mike Hall, 7 punti all’esordio per Marco Ammannato.

CURIOSITA’ STATISTICHE – L’11/38 dalla lunga distanza è stato sicuramente deficitario per l’Assigeco, abituata a ben altre percentuali dall’arco dei tre punti. Assigeco che si è aggiudicata la lotta a rimbalzo (39-38). Mike Hall è stato il migliore per valutazione (20) dei biancorossoblu, nonostante un pessimo 3/14 dal campo.

PROSSIMA AVVERSARIA – Urania Milano, nel turno infrasettimanale in programma mercoledì 5 febbraio al PalaBanca con palla a due alle 20.30.

FELI PHARMA FERRARA – ASSIGECO PIACENZA 76-70

(18-22, 10-14, 22-12, 26-22)

 Ferrara: Baldassarre 12, Campbell 15, Vencato 8, Wiggs 16, Panni 7, Buffo, Casella 3, Fantoni 13, Ebeling 2, Petrolati ne, Balducci ne. All. Leka.

Piacenza: Ferraro ne, Ferguson 19, Molinaro 2, Rota, Gasparin 7, Piccoli 2, Ihedioha, Ammannato 7, Hall 12, Santiangeli 21. All. Ceccarelli.

 

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà