Basket Serie A2

Assigeco Piacenza, a Ferrrara è fatale il terzo periodo

2 febbraio 2020

Terzo periodo fatale all’Assigeco Piacenza, che deve rimandare ancora l’appuntamento con il ritorno al successo lontano dal PalaBanca. Dopo un’ottima prima metà di partita, i ragazzi di coach Gabriele Ceccarelli non sono riusciti a ritrovare confidenza con il canestro nel terzo periodo, lasciando via libera ai padroni di casa. Nel finale la beffa: una tripla da distanza siderale di Panni sigla il 76-70 e ribalta la differenza canestri rispetto alla partita di andata, vinta dall’Assigeco per 87-83.

LA CRONACA – Dopo il giusto omaggio a Kobe Bryant prima della palla a due, è Ferrara ad essere più reattiva, portandosi sul 10-5 grazie ad un rimbalzo offensivo convertito in due punti da Fantoni. Hall si mette in ritmo con un gioco da 4 punti, poi scalda il motore di Santiangeli che piazza la tripla del sorpasso: 10-12 al 6′. Ferguson si fa vedere dall’arco, Santiangeli è preciso sotto i cristalli e l’Assigeco confeziona un mini allungo che le consente di chiudere in vantaggio di 4 lunghezze la prima frazione. Ad inizio secondo periodo coach Ceccarelli fa esordire Ammannato che dà sicuramente molta concretezza sotto i cristalli, con Piccoli che prende due sfondamenti preziosissimi in un contesto di mani freddissime. Santiangeli scrive il 21-27, Molinaro cancella Wiggs ed è Ferguson dalla lunetta a indurre Leka al timeout sul 23-31 del 17’.

E’  la tripla di Hall a mandare le squadre all’intervallo lungo sul 28-36 per l’Assigeco, ma il terzo periodo coincide con una lunghissima rottura prolungata dell’attacco biancorossoblu.

Dopo il 31-38 del 22’, ci sono ben 4’ di astinenza per gli uomini di coach Ceccarelli, che subiscono il sorpasso dei padroni di casa. Feli Pharma che allunga a metà ultimo periodo sul 60-50 e mantiene il vantaggio fino agli scampoli finali. L’ultimo acuto è di Santiangeli, che riporta l’Assigeco a -5 a meno di un minuto dalla fine, ma due personali di Panni fanno intravedere a Ferrara lo striscione del traguardo. Lo stesso Panni con 6 decimi di secondo sul tabellone, segna una tripla da lontanissimo e Ferrara, oltre a portare a casa i due punti, riesce anche a ribaltare il -4 della partita del PalaBanca.

 MOMENTO CHIAVE – La parte centrale del terzo periodo, quando l’Assigeco non è riuscita a trovare la via del canestro per oltre 4’ con le percentuali, soprattutto dall’arco, che sono letteralmente crollate per i biancorossoblu.

 PROTAGONISTI BIANCOROSSOBLU – Marco Santiangeli è stato il miglior realizzatore dell’Assigeco con 21 punti messi a segno. A ruota Jazz Ferguson con 19 e 5/10 dalla lunga distanza. 12 punti e 10 rimbalzi per Mike Hall, 7 punti all’esordio per Marco Ammannato.

CURIOSITA’ STATISTICHE – L’11/38 dalla lunga distanza è stato sicuramente deficitario per l’Assigeco, abituata a ben altre percentuali dall’arco dei tre punti. Assigeco che si è aggiudicata la lotta a rimbalzo (39-38). Mike Hall è stato il migliore per valutazione (20) dei biancorossoblu, nonostante un pessimo 3/14 dal campo.

PROSSIMA AVVERSARIA – Urania Milano, nel turno infrasettimanale in programma mercoledì 5 febbraio al PalaBanca con palla a due alle 20.30.

FELI PHARMA FERRARA – ASSIGECO PIACENZA 76-70

(18-22, 10-14, 22-12, 26-22)

 Ferrara: Baldassarre 12, Campbell 15, Vencato 8, Wiggs 16, Panni 7, Buffo, Casella 3, Fantoni 13, Ebeling 2, Petrolati ne, Balducci ne. All. Leka.

Piacenza: Ferraro ne, Ferguson 19, Molinaro 2, Rota, Gasparin 7, Piccoli 2, Ihedioha, Ammannato 7, Hall 12, Santiangeli 21. All. Ceccarelli.

 

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Piacenza Sport