Karate Piacenza Farnesiana

In attesa di riscoprire il tatami, i giovani atleti si allenano da casa

19 aprile 2020

Con le palestre chiuse a causa dell’emergenza Coronavirus, l’attività agonistica del Karate Piacenza Farnesiana è stata sospesa, anche se gli atleti piacentini (guidati dal maestro Gian Luigi Boselli, dall’allenatore Pier Paolo Cagnoni e dal tecnico Giorgio Livelli) continuano ad allenarsi da casa in attesa della ripartenza. A questo proposito i maestri hanno ideato, sia per gli atleti agonisti che per gli amatori, una serie di allenamenti on-line. Lo scopo principale è quello di mantenere i rapporti con gli allenatori e con i compagni di palestra, continuando a svolgere un’apprezzabile attività tecnica. Anche la Federazione italiana judo lotta Karate arti marziali (Fijlkam) svolge allenamenti on-line e seminari con la nazionale italiana ai quali i nostri atleti agonisti partecipano assiduamente dimostrando grande motivazione in attesa del rientro in gara.

“La difficoltà maggiore per gli atleti di karate di alto livello – spiega il maestro Gian Luigi Boselli – è dovuta al fatto di non avere il partner, cioè il compagno per effettuare gli scambi. Per questa ragione abbiamo tarato l’allenamento sulla preparazione fisica e dal punto di vista tecnico abbiamo puntato sul lavoro inerente le combinazioni di calcio e pugno meno utilizzate dai singoli atleti, utilizzando maggiormente la guardia non preferita”.

Il bilancio del 2019 è stato eccezionale, come per gli anni precedenti e ricordo alcuni grandi successi: il titolo di campionessa d’Italia di Maya Pilotti nella categoria Cadette; la medaglia di bronzo ai Campionati italiani Juniores di Giulia Ghilardotti, la titolarità di atleta della nazionale italiana Juniores di Martina Boselli in quanto medaglia d’oro in tutti gli Open internazionali disputati in Italia; la convocazione ai raduni collegati alla nazionale italiana di 10 atleti portacolori della nostra società; medaglia d’oro e d’argento ai vari Open internazionali di Croazia, Austria, Spagna e Ungheria di vari atleti della società. Il 2020 era iniziato con “il botto”: Giulia Ghilardotti ha conquistato il titolo di campionessa d’Italia Juniores e la medaglia di bronzo all’Open d’Austria, Maya Pilotti medaglia d’argento e Santi Kazazi medaglia di bronzo all’Open d’Austria che si è tenuto in gennaio a Salisburgo. Martina Boselli, Valentina Maini e Flavio Ghilardotti hanno conquistato la medaglia d’oro ai campionati regionali e quindi si erano qualificati per gli assoluti che si dovevano tenere in aprile, ma rimandati invece a settembre/ottobre. Anche Ali Trabelsi è qualificato in quanto ha conquistato la medaglia di bronzo e Giulia Ghilardotti è qualificata di diritto.

Inoltre Giulia Ghilardotti ha partecipato a febbraio 2020 come titolare della nazionale italiana ai campionati europei che si sono tenuti a Budapest. “Avevamo tantissime gare nazionali ed internazionali in calendario – prosegue Boselli – quali campionati italiani assoluti, campionati italiani cadetti, esordienti e under 21, coppa del mondo di Cipro e di Croazia. Siamo dunque fortemente determinati a ripartire con gli allenamenti e con l’attività agonistica di altissimo livello”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Piacenza Sport