Gita per medici e infermieri al Ragola: il grazie dell’associazione One

02 Giugno 2020

L’ossigeno è mancato in questi mesi, ai tanti che si sono ammalati di Coronvirisus e chi ha lavorato giorno e notte negli ospedali per curare i pazienti. Proprio a medici e infermieri è stata dedicata al prima uscita post emergenza dell’associazione One (Outdoor nature experience) che si occupa di promuovere eventi sportivi culturali e non solo per valorizzare il nostro Appennino. Un tuffo nella natura per una trentina di partecipanti che ha segnato un ritorno alla vita. Respirare l’aria pulita dal passo dello Zovallo alla cima del Ragola, travolti dal paesaggio incantevole della Val Nure in un sabato di primavera, ha consentito di mettere da parte per un attimo quei giorni frenetici contrassegnati da fatica, dolore e apprensione. “Dopo il lockdown abbiamo scelto questa meravigliosa meta per la prima uscita” ha spiegato il presidente dell’associazione Giuseppe Bianchi. Dell’associazione fanno parte anche la musicista Maddalena Scagnelli e anche Francesco Magistrali, esploratore rientrato dalla recente spedizione in Sudamerica proprio a causa dell’emergenza Covid. Prossimamente verranno organizzate altre iniziative.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà