Babbi, dall’Atalanta di Kulusevski al Piace: “Prometto impegno e gol”

02 Settembre 2020

La “specialità della casa” (data anche la sua altezza che supera il metro e novanta) è certamente il colpo di testa, anche se tra le sue caratteristiche principali rientrano la difesa della palla e la capacità di calciare con entrambi i piedi. Il suo idolo è “sua maestà” Zlatan Ibrahomovic, attaccante al quale si ispira fin da giovanissimo. E’ l’identikit di Lorenzo Babbi, nuovo centravanti biancorosso atterrato da poco sul pianeta Piace. Prima le giovanili del Cesena, poi il passaggio all’Atalanta, con la “Dea” che (l’estate scorsa) l’ha spedito in prestito alla Spal: qui, con la maglia della Primavera, ha messo a segno 8 gol in 16 presenze. Numeri che gli hanno fruttato la chiamata del direttore dell’area tecnica Simone Di Battista, che l’ha voluto a tutti i costi al centro dell’attacco del nuovo Piacenza. Ora deve dimostrare che nel calcio dei grandi può starci anche lui.

“Sono entusiasta all’idea che la mia prima esperienza tra i Professionisti avvenga coi colori biancorossi. Questa – spiega il ventenne – è una piazza storica e avverto tutto il peso della maglia che indosso: qui sono passati grandi attaccanti e spero tanto di poter seguire, un giorno, le loro orme. Mi aspetto di fare un buon campionato e di dimostrare che sono qui per un motivo.

Babbi, tra le fila atalantine, ha avuto modo di giocare con diversi “campioncini”. Da loro ha appreso qualche trucchetto. “Marco Carnesecchi (portiere della Nazionale Under 21, nell’ultima stagione al Trapani, ndc) e Andrea Colpani (centrocampista nerazzurro passato in prestito al Monza, ndc) sono solamente alcuni dei miei ex compagni nelle giovanili atalantine. Quello che mi ha però impressionato di più, senza nulla togliere agli altri, è certamente Dejan Kulusevski (centrocampista della Juventus pagato 40 milioni, ndc). E’ davvero un fenomeno, con il pallone fa cose impensabili: da lui ho anche imparato qualcosina”.

Cosa ti senti di dire ai tuoi nuovi tifosi? “So che sono di bocca buona, quindi mi sento di promettere loro tanto impegno e ovviamente qualche gol. Per questa maglia darà tutto”.

GUARDA L’INTERVISTA 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà