Motonautica F350

Domani parte il Mondiale: Cremona e Fanzini pronti a darsi battaglia

25 settembre 2020

Da una parte la voglia di tornare a solcare l’acqua dopo lo spaventoso incidente dell’anno scorso nel quale ha rischiato la vita, dall’altra quella di difendere il titolo per riconfermarsi campione nella classe F350.

Motivazioni diverse ma obiettivi comuni: vincere. Per Alex Cremona e Claudio Fanzini, due dei protagonisti del mondiale di motonautica che andrà in scena nel weekend sul lago di Viverone, il ritorno a una gara ufficiale rappresenta tanto, forse tutto.

Oltre a loro gareggeranno anche Max Cremona (fratello di Alex), lo svedese (che però batte bandiera tedesca) Stephan Templer e il ceco David Loukotka. Un duello (quasi) interamente piacentino per pochi intimi, ma che riserverà emozioni e velocità.

“Sto provando le stesse emozioni di quando ho iniziato a correre – spiega Cremona -. Ho atteso questo momento per tanto tempo. L’incidente di San Nazzaro del 2019 è solo un lontano ricordo, non vedo l’ora di sentire l’adrenalina dello start. Certo, non sarà un Mondiale semplice: sia Claudio che mio fratello Max sono molto agguerriti, ma cercherò di star loro dietro nella speranza di poterli battere. La vittoria nella 350 sarebbe il coronamento della mia carriera”.

“Dopo aver carezzato a lungo l’idea del ritiro – gli fa eco Fanzini – ora pensò solo a riconfermarmi ai massimi livelli. Mi sento bene e credo di essere ancora molto competitivo. Mi aspetto un Mondiale combattuto: Alex e Max sono grandissimi campioni, peccato ci siano così pochi avversari. Il Covid, purtroppo, non consente a molti piloti di poter correre in altri Paesi”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Piacenza Provincia Sport

NOTIZIE CORRELATE