Supercoppa Serie A2

L’Assigeco Basket Piacenza parte forte, fa soffrire Treviglio ma poi si arrende

12 ottobre 2020

Dopo una battaglia durata 40 minuti, l’Assigeco Piacenza è costretta a cedere il passo per 90-80 alla BluBasket Treviglio nella prima giornata della Supercoppa di Serie A2. Gli uomini di Salieri sono stati avanti per larghi tratti della partita, sospinti dai 33 punti di uno straordinario Tobin Carberry. Dall’altra parte però il grande ex Davide Reati, ben coadiuvato dal nuovo arrivo Simone Pepe, ha indirizzato la partita in favore dei padroni di casa nell’ultimo periodo.

LA CRONACA – Spinge subito il piede sull’acceleratore la BluBasket che nel primo quarto, nonostante il forfait di Frazier e Nikolic, trova un mini break di 10-5 firmato Jacopo Borra, autore di ben 6 punti e 7 rimbalzi nei 10 minuti inaugurali. Piacenza però non demorde e resta a contatto anche grazie ad un ispirato Carberry che realizza la tripla del -1 per chiudere il periodo. Nella seconda frazione i biancorossoblu mettono avanti la testa per la prima volta grazie alla tripla di un positivo Luca Cesana: nel frangente Borra commette prima un antisportivo e successivamente gli viene comminato un fallo tecnico che lo costringe ad abbandonare la partita prima del tempo. L’Assigeco si porta cosi prima sul +5 e poi chiude il primo tempo addirittura con 7 lunghezze di vantaggio sul 36-43. Alla ripresa Pepe e Reati suonano la carica, trovando facili penetrazioni nell’area ospite che consentono il controbreak di 9-2 che rimette tutto in parità (45-45). Sono Massone e ancora Carberry però a ricacciare indietro i ragazzi di Cagnardi, mantenendo un risicato vantaggio di 4 punti (53-57) al termine del periodo. Il furore piacentino si spegne però negli ultimi dieci minuti: Treviglio, che fino a quel momento aveva segnato solo 4 triple su 24 tentativi, piazza 6 bombe una successiva all’altra che permettono prima di effettuare il sorpasso e poi di scavare il solco di 8 punti dal quale l’Assigeco, nonostante gli sforzi di un eroico Carberry e degli ottimi Cesana e Massone, non riuscirà più a riemergere: saranno ben 35 i punti di Treviglio nell’ultimo periodo. A Piacenza resta l’amaro in bocca per aver assaporato una il sapore della vittoria per quasi 35 minuti, ma questo primo test ha lasciato segnali positivi su cui Salieri e lo staff sicuramente lavoreranno in vista dell’esordio casalingo contro la Withr Bergamo domenica 18 Ottobre.

IL DOPO PARTITA – “Abbiamo disputato due quarti buoni – afferma coach Salieri – in cui abbiamo anche avuto il giusto spirito e siamo riusciti a concretizzare quanto volevamo costruire. Nel secondo tempo è emersa una differenza di condizione e sicuramente abbiamo anche compiuto delle scelte che non sono state in linea con quelle del primo tempo. In ogni caso si è trattato della prima partita con una squadra della

nostra categoria e dobbiamo fare tesoro di queste situazioni. Il nostro obiettivo deve essere quello di continuare a lavorare duramente e confermare i passi avanti nelle prossime settimane”.

BLUBASKET TREVIGLIO-ASSIGECO PIACENZA 90-80

(16-15, 20-28, 17-14, 20,-35)

Treviglio: Bogliardi 6, Reati 23, Pepe 19, Taddeo 10, Sarto 12, Borra 12, Toure, Nikolic ne, D’Almeida 6, Manenti 2, Corini ne. All. Cagnardi

Piacenza: Cesana 12, Molinaro 3, Poggi 3, Formenti 5, Carberry 33, Guariglia 7, Gajic 2, McDuffie 6, Massone 9, Perotti ne, Jelic ne. All Salieri.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE