Gonzi, bomber di un Piace dall’attacco a mitraglia: “Qui progetto serio”

03 Novembre 2020

Altra gara spettacolare e ricca di emozioni quella che ha visto protagonista il Piacenza domenica scorsa, altra puntata caratterizzata da tanti spunti quella di Zona Piace andata in onda su Telelibertà come ogni lunedì. Con lo studio di Corrado Todeschi, oltre al caposervizio sport del quotidiano Libertà Paolo Gentilotti, in collegamento c’era l’eroe della sfida con il Renate, ovvero Juri Gonzi, quattro reti in questa prima parte di campionato e tra i protagonisti di un attacco, quello biancorosso, ora il migliore dell’intero girone A.
“Dopo un inizio difficile, stiamo fornendo prove convincenti che sono supportate anche dai risultati – ha spiegato il fantasista di origini russe -. Ho scelto Piacenza proprio perché sapevo che mi sarei avventurato in un progetto serio e importante: dopo gli anni all’Albino Leffe avevo necessità di nuovi stimoli e qui li ho trovati”.

Durante la trasmissione, si scopre che Gonzi condivide l’abitazione con Mattia Corradi che è così intervenuto nel dibattito: “Il problema al polpaccio è già risolto – ha tranquillizzato la mezz’ala mancina -. Sono molto soddisfatto di come stanno andando le cose. La fascia da capitano? Domenica prossima non ci sarà Bruzzone, è vero, ma deciderà il mister. Sarebbe un onore per il sottoscritto”. Simpatico il siparietto durante il quale i due “senatori” del gruppo hanno svelato come “Corradi è il più bravo ai fornelli, io mi occupo soltanto di rassettare la cucina” ha detto Gonzi durante il collegamento con lo Spazio Rotative.

Tanto Piace, ma si è parlato tanto anche di calcio dilettantistico con l’intero universo del pallone nostrano bloccato dal Covid-19.
“Si parla di un possibile stop di un mese anche per la serie D che consentirebbe di recuperare le tante partite rinviate, tante in maniera discutibile – ha detto il ds del Fiorenzuola, Marco Bernardi -. Noi abbiamo proposto un protocollo che, se applicato in maniera rigorosa, consentirebbe di evitare quanto accaduto in queste prime settimane. Non è possibile assistere a rinvii dettati da presunti contatti con persone la cui positività non è nemmeno stata accertata e che non fanno parte del gruppo-squadra. Urge un rimedio, altrimenti si rischia di dar vita ad un campionato totalmente falsato”.

Collegati anche Luigi Panzetti, dg del San Giuseppe, e Matilde Monnet, responsabile del comparto femminile della LibertaSpes: “Abbiamo fermato tutta quanta l’attività e anche gli allenamenti individuali, purtroppo, sono sospesi – hanno spiegato -. La situazione è molto complicata e sono proprio i nostri giovani a subire le conseguenze peggiori. Le società stanno vivendo un momento ancor più difficile, ma supereremo anche questa grazie alla forza della passione che, da sempre, caratterizza le società del piacentino” ha detto Panzetti che ha svelato come il San Giuseppe, a breve, potrebbe investire nuove risorse per realizzare un nuovo campo in sintetico all’interno del centro sportivo biancoazzurro.

Le trasmissioni sul calcio piacentino torneranno lunedì prossimo, come sempre dalle 20.15 su Telelibertà.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà