Presidente del Fiorenzuola

Pinalli a ZC: “La D si concluderà, in arrivo il protocollo anti-furbetti”

16 novembre 2020

Tanto Piacenza Calcio nella serata di Telelibertà dedicata al pallone nostrano, ma ampio e meritato spazio al Fiorenzuola, fresca capolista del girone D di serie D. Dopo la vittoria sul campo del Seravezza, è stato il presidente Luigi Pinalli l’ospite della trasmissione condotta da Corrado Todeschi.

“Primi ma ci sono squadre che ancora devono recuperare diverse gare, quindi manteniamo la calma. Anche se, non lo nego, è piacevole ritrovarsi lassù in alto ed esserci arrivati dopo prestazioni molto positive proprio come quella offerta dai ragazzi domenica scorsa” ha detto il numero uno rossonero.

Con Pinalli si è parlato della delicata fase che attanaglia il calcio in quest’epoca Covid: “Credo che occorrerà tener duro per almeno un altro anno. Come società siamo riusciti a programmare anche gli aspetti legati al contrasto al contagio, ma si tratta di una battaglia molto faticosa e sappiamo che sono tantissime le incognite” ha detto ancora il presidente che nel corso della trasmissione ha confessato come “sia molto superiore rispetto al passato il tempo dedicato al club. Gli impegni professionali meno assillanti me lo consentono e sono felice di poter osservare da vicino anche la crescita della nostra Academy, non solo della prima squadra”.

Ovviamente si è parlato dei destini del campionato di serie D: “La Lega Nazionale Dilettanti è fermamente intenzionata a portare a termine il torneo in maniera completa e per farlo si è messo a punto un protocollo che è indispensabile per evitare ciò che abbiamo vissuto in queste prime domeniche, con continui rinvii piuttosto discutibili e che ci hanno lasciato molto sorpresi. Si parla di un numero di tre positivi per squadra a fronte dei quali si potrà chiedere lo spostamento della gara e crediamo si tratti di una scelta logica che ora è al vaglio del comitato tecnico scientifico” ha spiegato l’imprenditore fiorenzuolano.

E per ultimo, Pinalli ha lasciato intendere come le ambizioni siano piuttosto chiare: “Ci avviciniamo al traguardo del centenario (2022, ndc) e come sapete puntiamo a celebrarlo in maniera degna” ha concluso il dirigente, lasciando intendere come l’obiettivo serie C sia realmente qualcosa più di un semplice sogno.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Provincia Sport Telelibertà

NOTIZIE CORRELATE