Assigeco, Torino è di un altro pianeta. Prima storica vittoria in Serie B per Fiorenzuola

07 Dicembre 2020

BASKET SERIE A2 – La trasferta di Torino si conferma dura come nelle attese della vigilia per l’Assigeco Piacenza, che sbatte contro il muro della Reale Mutua, una delle squadre più attrezzate del girone. 88-54 il finale per i padroni di casa, che hanno preso subito il controllo delle operazioni, complice anche un 2/14 al tiro dei biancorossoblu nel periodo di apertura. Giusto il tempo per metabolizzare questo ko e l’Assigeco tornerà in campo martedì (palla a due 18.00) contro Urania Milano.

Torino parte forte e dopo un paio di tiri sbagliati dall’Assigeco si porta sul 5-0 al 3’. Carberry e una super tripla di Cesana riportano il punteggio in parità al 4’, ma Torino trova un paio di canestri pesanti ed è Toscano a siglare il 13-8 al 7’. Ancora Toscano con il tiro pesante scava il solco del 20-8 al 9’. Il secondo periodo inizia con un guizzo di Carberry, Massone appoggia due punti al vetro, ma una difesa troppo soft consente a Torino un margine di tranquillità sul 25-12 del 13’. Si sblocca anche capitan Formenti con un jumper dalla media, ma è un 2/2 dalla lunetta di Campani a scrivere il 32-19 del 15’. McDuffie rientra e segna con il fallo di Campani, ma poi commette il terzo fallo (antisportivo) da terra dopo un errore al tiro: Torino capitalizza e vola sul 42-22 al 18’. Il terzo periodo inizia con un 14-0 che, di fatto, chiude la partita. Sul finire del quarto, coach Salieri inserisce Gajic e Voltolini e il primo lo ripaga con 5 punti di fila che ricuciono leggermente il gap al 28’. L’ultimo quarto serve da esperienza per i più giovani del roster (esordio anche per Stipe Jelic e Nicola Perotti), con un pensiero alla partita di martedì al PalaBanca contro l’Urania.

BASKET SERIE B – Nella ricca domenica di pallacanestro spicca, in Serie B, la prima storica vittoria del Basket Fiorenzuola, in grado di sconfiggere Olginate con il punteggio di 89-72.

Coach Galetti sorprende tutti e schiera in quintetto l’ultimo arrivato Allodi. Gli ospiti partono meglio con 5 punti personali di Giannini che in meno di 2 minuti danno il primo parziale alla gara. 2-8. Capitan Maggiotto scaglia due triple consecutive per la parità, ma Bloise e Giannini ripagano con la stessa moneta dall’arco e portano al 5’ la sfida sul 12-16. Dalla panchina fiorenzuolana escono forze fresche all’8’, con Fowler, Brighi e Bracci a comporre una second-unit di alto livello. Livelli allo scadere dei 24’’ fa -3 per i Bees sempre dall’arco, ma Olginate è squadra vera e con Avanzini e Lenti avanza sul 23-28 che chiude il primo parziale. Milo Galli ubriaca con due finte la difesa di Olginate e tiene a contatto le due compagini al 13’, scaldando le mani anche a Brighi che riporta Fiorenzuola al -1. 28-29. E’ ancora sorpasso da parte dei Bees grazie ad un immarcabile Galli coadiuvato dalla grande sostanza di Allodi sotto le plance; 41-33 per i gialloblu al 17’ e timeout obbligato per la panchina di Olginate. Bloise continua a scagliare da punti con grandi percentuali e tiene aggrappata Olginate al match, ma Fiorenzuola corona un grande secondo quarto andando negli spogliatoi per l’intervallo lungo in meritato vantaggio. 49-42. Maggiotto con un trick-shot da canestro e fallo subito inaugura il secondo tempo, aiutato dal coast to coast di Ricci che in contropiede fa 54-42 per i Bees. L’onda gialloblu è devastante, con Maggiotto, Livelli e Ricci che in serie tramortiscono letteralmente gli ospiti con percentuali altissime. 67-48 Fiorenzuola al 26’ e timeout per arginare la ferita da parte di coach Contigiani. I Bees vanno all’ultimo riposo in vantaggio di ben 20 lunghezze, sul 71-51, con un vantaggio importante costruito mattone su mattone che fa esultare a pugno alzato coach Galetti. Giannini prova a dare alito alle speranze di rimonta di Nuova Pallacanestro Olginate (71-57 al 32’), ma entrambe le squadre diminuiscono la propria capacità offensiva. Ci pensa Brighi con la tripla del 78-61 a dare più tranquillità a capitan Maggiotto e compagni in vista del finale. Lenti si dimostra come per tutto il match un golem sotto i tabelloni dalla parte di Olginate, ma Ricci in semigancio da il +15 ai Bees al 37’. 80-65. Ricci da 3 punti chiude la partita; c’è spazio anche per i giovani Fellegara e Bussolo. E’ grande Fiorenzuola, che dimostra di non aver alcun timore reverenziale per la categoria. Finisce 89-72.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà