Mister Manzo: “Io unico responsabile del ko, ora più “cazzimma” o si retrocede”

14 Dicembre 2020

“Non ci sono dubbi circa le responsabilità della sconfitta: ho sbagliato sotto tanti punti di vista e il solo colpevole è il sottoscritto, di certo non i ragazzi che non hanno fatto mancare il loro impegno e che non sono in alcun modo responsabili. Ho sbagliato in primis nella scelta dei giocatori da spedire in campo, sottovalutando il peso delle quattro gare in due settimane. Alcuni elementi hanno tirato la carretta per tanto tempo, vedi Galazzi e Simonetti. Dopodichè, anche durante i novanta minuti, ho creato probabilmente confusione, cambiando modulo tra il primo e secondo tempo: il risultato è frutto delle mie scelte e sarà anche quello che dirò ai miei uomini domani (oggi, ndc)”.

Un mea culpa in piena regola quello di Vincenzo Manzo all’indomani del ko con la Lucchese e a pochi giorni da un’altra sfida-salvezza come quella di sabato prossimo con la Pergolettese di De Paola.

“Servirà un’altra prestazione, perchè con questo andamento è chiara soltanto una cosa:si retrocede – ha detto senza troppi peli sulla lingua l’allenatore, ospite della trasmissione Zona Piacenza -. Io sono il solo responsabile della sconfitta di Lucca, ma servirà anche più “cazzimma” da parte dei miei uomini”.

E poi il mercato, la cui apertura è ormai imminente: “Parleremo di questi aspetti soltanto dopo la gara di sabato con il presidente Pighi, con il dg Scianò e con Di Battista – ha detto ancora Manzo -: soltanto lì esporrò la mia opinione circa gli eventuali accorgimenti di cui necessiterà la squadra sia in entrata, ma anche in uscita e sempre nel rispetto del budget messo a disposizione dal club. Il nostro primo acquisto per il nuovo anno sarà comunque Maio che, di fatto, abbiamo avuto in rari casi a disposizione e che ora dovrà rimanere in infermeria per un mese”.

Spazio anche alla serie D, con Luca Tabbiani e Luca Baldrighi, allenatore e team manager del Fiorenzuola, reduce dal bel successo a domicilio del Corticella che ha fatto segnare la centesima presenza in panchina del dirigente rossonero.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà