Babbi si sblocca, ma con la Pergo solo un pari per il Piace: finisce 1-1

19 Dicembre 2020

Dovevano essere tre punti obbligati, il Piacenza è costretto ad accontentarsi di un pareggio in rimonta al cospetto di una Pergolettese scorbutica e solida, in puro stile De Paola. Figoli nel primo tempo e Babbi nella ripresa hanno griffato l’1-1 conclusivo che può essere considerato risultato corretto, con i biancorossi che recriminano per qualche errore di troppo commesso sotto porta, ma che devono fare mea culpa per alcune, lunghe fasi di gioco, in cui i ragazzi di Manzo sono latitati, specie in fase di spinta. Un punto che non risolve i problemi di classifica del Piace, sempre più invischiato nelle zone più pericolose della graduatoria.

Manzo ha recuperato Ballarini, tornato al fianco di Palma sulla linea mediana. Spazio a Lamesta in attacco a far coppia con Maritato, Gonzi è dirottato sulla corsia mancina. Assenti Corradi, Vettorel e Visconti.

L’avvio è stato molto equilibrato, con l’undici dell’ex De Paola che ha fatto valere un maggior possesso palla ma è stato il Piace a costruire due opportunità, entrambe con Maritato che, prima di destro e poi con un colpo di testa, ha chiamato in causa Ghidotti tra l’8′ e il 13′: palloni troppo centrali e deboli che Ghidotti ha bloccato senza problemi. La vera opportunità da gol si è materializzata però al 16′: verticalizzazione di Ballarini per Lamesta che non è però riuscito a superare Ghidotti in uscita disperata. Un Piacenza che è sembrato in gran crescita ma che, tre minuti dopo, è capitolato: grave l’errore in fase difensiva di Simonetti e così, sul cross da destra di Morello è stato Figoli a freddare Libertazzi con un colpo di testa prepotente. La reazione è stata immediata con Simonetti che ha cercato redenzione con un gran cross sul quale Gonzi avrebbe potuto fare molto meglio: destro al volo di controbalzo e pallone in curva. Dopodichè, poco o nulla con i ritmi della sfida che sono scesi in maniera sensibile, consentendo a Scardina e soci di controllare senza patemi fino al 41′, quando è stato ancora una volta Gonzi a spedire incredibilmente sul fondo un pallone recapitato a centro area dal solito Simonetti. Un’occasione di dimensioni colossali che ha chiuso la prima frazione.

Dopo l’intervallo, Manzo ha confermato l’undici iniziale. L’avvio è stato però di marca ospite con Scardina che all’8′ ha chiamato Libetazzi alla grandissima parata con un’incornata da centro area che ha visto ancora colpevole la retroguardia piacentina. La gara è rimasta completamente bloccata per tutto il corso della prima parte di ripresa: Manzo ha inserito Pedone e poi Babbi, ma i risultati in zona gol sono rimasti pressochè nulli. Un secondo tempo che è stato autentica delusione e che ha riproposto un Piacenza inconcludente e che ha ricordato quello osservato all’opera al Porta Elisa.

La squadra si è improvvisamente riaccesa al 35′, anche grazie alla verve di Pedone. Prima la traversa ha salvato Ghidotti sull’incornata di Corbari, sul prosieguo è stato Ghisleni a sciupare malamente calciando alto un pallone che avrebbe meritato altro trattamento. La Pergo è però arretrata pesantemente e, a cinque dal termine, è stata castigata: da azione d’angolo, è stato Babbi a trovare il tempo per appoggiare in rete da pochi passi, firmando così il suo primo centro stagionale.

Mercoledì prossimo, a Bergamo, ultimo turno dell’anno solare: Bruzzone e compagni se la vedranno con l’Albino Leffe.

PIACENZA-PERGOLETTESE 1-1
MARCATORI Figoli al 19′ p.t.; Babbi al 40′ s.t.
PIACENZA (3-5-2) Libertazzi; Battistini, Bruzzone, Corbari; Simonetti, Ballarini, Palma, Galazzi (dal 18′ s.t. Pedone), Gonzi; Lamesta (dal 35′ s.t. Ghisleni), Maritato (dal 27′ s.t. Babbi). (Stucchi, Martimbianco, Losa, Miceli, D’Iglio, Renolfi, Daniello, Heatley). All. Manzo.
PERGOLETTESE (4-3-3) Ghidotti; Candela, Ceccarelli, Bakayoko, Villa; Figoli (dal 19′ s.t. Piccardo), Panatti, Andreoli (dal 1′ s.t. Ferrari); Varas, Scardina (dal 26′ s.t. Bortoluz), Morello (dal 42′ s.t. Bariti). (Labruzzo, Cattaneo, Lamberti, Lucenti, Tosi, Cicone, Faini, Longo). All. De Paola.
ARBITRO Turrini di Firenze
NOTE Ammoniti Andreoli, Galazzi, Ferrari. Angoli 4-2.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà