Ballarini illude il Piace ripreso da Canestrelli. Manzo salva la panchina

23 Dicembre 2020

Si chiude con un pareggio il 2020 del Piacenza che, a Gorgonzola, non riesce a preservare il vantaggio iniziale ottenuto con Ballarini, permettendo all’Albinoleffe di rimediare ad inizio ripresa con Canestrelli. Un punto che non modifica in maniera sostanziale la graduatoria dei biancorossi, ancora nel pieno della zona playout, ma che quantomeno dà un pizzico di morale e probabilmente permette a mister Manzo di salvare la panchina dopo le dichiarazioni dei giorni scorsi del presidente Roberto Pighi. Prova di buona sostanza cui non è stata probabilmente abbinata la necessaria qualità tecnica per pensare di poter centrare una vittoria che avrebbe fornito maggiore tranquillità all’ambiente.

Mister Manzo ha puntato sul “tandem leggero” Lamesta-Babbi per il reparto offensivo, affidando le fasce a Gonzi, dirottato a destra, e Simonetti sul versante opposto. Ballarini e Pedone hanno affiancato Palma in mezzo al campo, confermato il pacchetto arretrato a tre elementi con Battistini regista difensivo.

Gara poco spettacolare nel corso del primo tempo con il Piace che si è comunque dimostrato solido e molto concentrato, concedendo nulla ai padroni di casa: bene la difesa con Bruzzone, Battistini e Corbari che hanno controllato senza patemi l’accoppiata Cori-Manconi assistiti da Galeandro. La prima chance della sfida si è materializzata già all’8’ con Lamesta ma il suo tiro di prima intenzione sul traversone radente da sinistra di Simonetti si è rivelata troppo debole e centrale. Ne è seguita una lunga fase di possesso orobico che ha fruttato solo un paio di corner, dopodichè, nell’ultimo quarto d’ora è uscita la squadra di Manzo. Al 31’, il vantaggio: Gonzi ha avviato a destra l’azione che ha portato Lamesta, tra i migliori, all’assistenza per Ballarini che, sul primo palo, si è girato in velocità e ha scaricato in rete il pallone che decide il primo parziale. Nulla la reazione dell’undici di Zaffaroni che soltanto nel finale ha sfiorato il pari con l’incursione di Manconi che è stato contratto dall’uscita disperata di Libertazzi.

Ripresa e dopo un avvio parso convincente dei biancorossi, all’11’ il pareggio: ennesima rete incassata da fermo, con Canestrelli abile a svettare dopo una punizione calciata da trequarti da Genevier. Un pareggio che induce Manzo a metter mano alla panchina: dentro nel giro di due minuti Ghisleni e Galazzi, fuori Lamesta e Ballarini, autori di assist e gol del vantaggio del primo tempo. Il Piacenza, dopo alcuni minuti, si è ripreso dalla doccia gelata, ma soltanto un colpo di testa sfiorato da Babbi è stato il risultato della ricerca del nuovo sorpasso. Nell’ultimo quarto d’ora spazio anche a Maritato e D’Iglio per cercare di spingere ulteriormente. Volontà che non è affatto mancata, ma che non si è tradotta in altrettanta qualità nelle giocate: in definitiva rarissimi i pericoli corsi da Savini, al contrario, brivido enorme in pieno recupero per LIbertazzi con Piccoli che sfiora il gol da azione d’angolo sfiorando la traversa da pochi passi.

Ora sarà tempo di mercato ed è preannunciata un corposo ricorso alla finestra di riparazione. Il tutto per cercare di riprendere, il 10 gennaio prossimo con la Pro Vercelli, con maggiori certezze e strumenti necessari a disposizione di mister Manzo per centrare l’obiettivo salvezza.

ALBINOLEFFE-PIACENZA 1-1
MARCATORI Lamesta al 31’ p.t.; Canestrelli all’11’ s.t.
ALBINOLEFFE (3-4-1-2) Savini; Canestrelli, Gusu, Riva; Gelli, Genevier, Giorgione, Petrungaro (dal 1’ s.t. Tomaselli); Manconi; Galeandro (dal 36’ s.t. Piccoli), Cori (dal 19’ s.t. GabbianellIi). (Paganessi, Caruso, Berbenni, Nichetti, Tomaselli, Trovato, Maffi, Miculi, Ghezzi). All. Zaffaroni.
PIACENZA (3-5-2) Libertazzi; Bruzzone, Battistini, Corbari; Simonetti, Ballarini (dal 15’ s.t. Galazzi), Palma, Pedone (dal 30’ s.t. D’Iglio), Gonzi; Lamesta (dal 13’ s.t. Ghisleni), Babbi (dal 30’ s.t. Maritato). (Stucchi, Martimbianco, Renolfi, Daniello, Miceli, Losa, Corradi, Siani, Heatley). All. Manzo.
ARBITRO Monaldi di Macerata
NOTE Ammoniti Corbari, Manconi, Gelli, Giorgione, Pedone e Gusu. Angoli 3-1.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà