Serie D

Rimini spietato all’inizio dei due tempi, per il Fiorenzuola secondo ko

6 gennaio 2021

Dopo sette risultati utili consecutivi, si ferma la striscia del Fiorenzuola che, a Rimini, cade sotto i colpi di Ambrosini e Vuthaj, autori dei due gol che hanno deciso la sfida, entrambi giunti al primo minuto dei due tempi. Avvio ad handicap per i rossoneri che non hanno affatto demeritato, ma che hanno pagato a carissimo prezzo gli episodi favorevoli che hanno consentito alla squadra romagnola di capitalizzare al massimo una prestazione tutta difesa e contropiede. Per il Fiorenzuola una domenica storta in cui la formidabile mole di possesso palla, di traversoni riversati in area di rigore e il consueto ordine tattico, non sono stati tramutati in occasioni da rete e soprattutto in gol. A sbloccare la situazione ci ha pensato Ambrosini dopo trenta secondi con una incredibile rovesciata che ha lasciato di sasso Battaiola, mentre subito dopo l’intervallo è stato Vuthaj ad approfittare dell’errore piuttosto goffo di Battaiola. Nonostante il doppio svantaggio, Guglieri e soci hanno provato in ogni modo ad invertire la rotta, ma il Rimini è riuscito a superare la fase centrale della ripresa, quando mister Tabbiani ha varato un offensivo 4-2-4 che ha fruttato numerosi cross dalle corsie esterne sui quali però il centravanti Arrondini e anche il subentrato Oneto, non sono riusciti a graffiare.
Un ko che giunge nella giornata in cui l’Aglianese e il Prato sono state stoppate sul pareggio: proprio il Rimini aggancia i piacentini a quota 17 punti.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà

categorie: Provincia Sport